Piuro, la “Dieci giorni” si regala un libro
Claudia Scaravonati, Adolfo e Luca Micheletti, Cristina Cappellini, Omar Iacomella, Gianni Lisignoli e Patrick Giovanoli

Piuro, la “Dieci giorni” si regala un libro

Intenso come non mai il programma della manifestazione che si aprirà il 23 agosto ed è ispirata alla Riforma. Oltre al volume, Luca Micheletti curerà anche un laboratorio teatrale con spettacolo finale l’1 e il 2 settembre.

Tornerà dal 23 agosto al 4 settembre la Dieci giorni tra storia, cultura, teatro, ambiente e buona cucina dell’Associazione italo-svizzera per gli scavi di Piuro. L’iniziativa è stata presentata ieri a palazzo Lombardia a Milano dal presidente Gianni Lisignoli insieme al sindaco di Piuro Omar Iacomella e all’assessore regionale alla Cultura Cristina Cappellini.

Si partirà mercoledì 23 agosto alle 21 con la presentazione di “Scenari di Belfort”, il libro di Luca Micheletti con i testi teatrali ispirati alla storia e alle leggende di Piuro rappresentati nei pressi dell’antico palazzo. Venerdì 25 palazzo Vertemate-Franchi ospiterà il convegno “Piuro: piccolo umanesimo fra le Alpi” dedicato al rinascimento di Valchiavenna e Val Bregaglia grazie agli esuli italiani della Riforma. Interverranno Guglielmo Scaramellini, Valerio Marchetti e Ilaria Colombo. Il giorno successivo sarà dedicato alle miniere con la visita alle cave e alle incisioni rupestri. Domenica 27 i visitatori saliranno a Soglio sulle tracce di Michelangelo e John Florio. Il teatro sarà ancora una volta protagonista. Dal 20 al 31 agosto si terrà infatti il Belfort theatre campus. Micheletti de I guitti guiderà dodici giovani attori nella residenza creativa “La tempesta nello specchio”, liberamente ispirato alla vita del letterato John Florio che secondo alcuni contribuì all’opera di Shakespeare. L’iniziativa è sostenuta anche dal gruppo di progetto Florio Soglio.

La tradizionale rappresentazione teatrale si terrà nelle serate dell’1 e 2 settembre a Belfort. La Dieci giorni si chiuderà il 4 settembre con la preghiera ecumenica che, nella chiesa della frazione Sant’Abbondio, vedrà insieme cattolici e riformati, impegnati nella commemorazione delle vittime della frana del 4 settembre 1618.

Nel corso dell’incontro è stato presentato anche il libro di Micheletti dal titolo “Scenari di Belfort”, edito da Sedizioni. Il volume dell’artista bresciano, attore e regista stabile della compagnia teatrale ’I Guitti’, raccoglie cinque testi teatrali incentrati su Belfort, il sito archeologico riqualificato negli ultimi anni e sede di scavi e iniziative culturali. Micheletti guiderà un campus estivo di teatro ideato proprio con l’intento di far diventare Piuro un contesto per la formazione teatrale in Lombardia e un punto di riferimento permanente per attori desiderosi di sperimentare nuovi linguaggi espressivi nel campo delle arti sceniche.

«Con Piuro si è instaurata una profonda collaborazione e quest’anno coinvolgeremo anche giovani attori nella nostra iniziativa che si trasforma in un campus», ha annunciato Micheletti. Gianni Lisignoli ha rievocato l’origine della Dieci giorni e l’inizio della collaborazione con i Guitti. «Anche quest’anno ripresentiamo un programma che parte da tematiche culturali connesse al territorio, come la storia di Michelangelo e John Florio e i legami con la drammaturigia di Shakespeare, ma anche le relazioni con la Riforma protestante, e arriva a valorizzare le tipicità locali. Ci auguriamo – ha concluso riferendosi alla cittadina sepolta 399 anni fa - che la nostra manifestazione possa proseguire e crescere nella consapevolezza insieme alla popolazione del nostro territorio rispetto all’importanza della nostra “Pompei delle Alpi”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA