Più sicura e soprattutto risparmiosa   La scuola di Mantello ora ha il cappotto
Spazi rinnovati dentro e fuori per l’edificio che ospita la scuola primaria di Mantello

Più sicura e soprattutto risparmiosa

La scuola di Mantello ora ha il cappotto

Concluso in tempo per l’avvio delle lezioni l’intervento da 300mila euro. Il sindaco Bonetti: «Risparmieremo dal 30 al 40% su riscaldamento e illuminazione».

Anno nuovo, scuola nuova a Mantello. Entrando in classe gli alunni delle elementari in questi giorni hanno ricevuto una bella sorpresa: gli spazi rinnovati dentro e fuori l’istituto scolastico. Sull’edificio della primaria l’amministrazione comunale ha, infatti, concluso un investimento di 300mila euro di cui 240mila ottenuti dalla Regione e 60mila di fondi propri di bilancio per la realizzazione del cappotto termico, la nuova centrale termica per l’abbattimento dei costi di gestione della struttura e la realizzazione di un campetto sintetico ad uso degli alunni nello spazio che si affaccia sulla strada provinciale.

«I tempi previsti per il cantiere sono stati rispettati: in poco più di due mesi siamo riusciti a restituire alla scuola l’opera completata, per questo ringraziamo i progettisti dello studio Balitro-Rabbiosi, l’impresa consorzio Soleco per le opere edili, Quaini impianti elettrici e Termoidraulica per gli impianti di riscaldamento - dice il sindaco Giacomo Bonetti -. Siamo soddisfatti per l’intervento a favore di chi vive all’interno della scuola che ora ha a disposizione una struttura più vivibile, dotata di maggiori comfort e più sicura, inoltre risparmieremo dal 30 al 40% su riscaldamento e impianti di illuminazione a led. Insomma, a inizio anno alunni e insegnanti possono godere di una scuola rinnovata e rispondente alle esigenze dei bambini e dei docenti». Queste opere si aggiungono a un altro servizio che l’amministrazione comunale di Mantello offre ai suoi cittadini più giovani, cioè il servizio mensa. Mensa che viene gestita dalla cooperativa Il Sentiero, che si occuperà dei pasti per i bambini di Mantello, Cino e Cercino che quest’anno frequentano la primaria con il nuovo orario didattico, che prevede la settimana corta dal lunedì al venerdì con due rientri pomeridiani.

A seguito di questa scelta, si sono attivate le amministrazioni comunali coinvolte per definire sia la mensa scolastica, sia il trasporto gestito in convenzione insieme ai paesi di Cino e Cercino. I bambini che usufruiranno del servizio mensa sono circa 45 unità in più rispetto al passato e l’appalto del servizio di refezione, anche a seguito di questo aumento, è stato mantenuto alle medesime condizioni di contratto. L’intesa per i lavori di realizzazione della mensa per la scuola primaria di Mantello è stata raggiunta fra i tre Comuni con una spesa complessiva, per i locali da adibire a refettorio, di 19mila euro e il finanziamento è stato assicurato con una quota di 7.600 euro rispettivamente dai Comuni di Mantello e Cercino e di 3.800 euro da parte di Cino. I locali mensa sono nella scuola dell’infanzia che si trova vicino al municipio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA