Sabato 17 Maggio 2014

Più di un milione

per l’acceleratore

Ma non basta

1A sostenere l’iniziativa per l’acquisto del costoso macchinario anche diversi campioni dello sport 2 Da sinistra Beatrice Stasi, Massimo Sertori e Plinio Vanini
(Foto by foto gianatti)

Nel giro di quattro mesi, da gennaio ad oggi, sono 247 le donazioni pervenute a Cancro Primo Aiuto Onlus in favore dell’acquisto di un acceleratore lineare di ultima generazione per il reparto di Radioterapia dell’ospedale di Sondrio.

In tutto, quindi, sul conto corrente bancario aperto al Credito Valtellinese di Sondrio (Iban IT62F0521611010000000019882 causale “sottoscrizione pro acceleratore lineare ospedale di Sondrio), sono stati versati 114.955 euro.

Che vanno ad aggiungersi al milione di euro già stanziato, da subito, dalla Provincia , che ha sposato in toto il progetto, e ai 100mila euro messi in campo da Cancro Primo Aiuto Onlus, medesima, per un totale di un milione e 215mila euro al momento disponibili.

«Chiaro che va fatto un ulteriore sforzo da parte di tutti noi - ha detto Plinio Vanini, presidente di Cancro Primo Aiuto, nella conferenza stampa indetta ieri in Provincia -, ma, intanto, ci preme ringraziare quanti hanno contribuito fino ad oggi, e sono tanti, provenienti da vari paesi della nostra provincia, e quanti hanno già in animo di contribuire, e mi riferisco, in particolare, a enti, associazioni, gruppi sportivi, che si stanno dando da fare per raccogliere fondi in occasione di eventi che si svolgeranno nei prossimi mesi».

© riproduzione riservata