«Più controlli a Mossini. In attesa del nuovo piano del traffico»
In consiglio è intervenuto sul tema l’assessore alle Frazioni Lorena Rossatti

«Più controlli a Mossini. In attesa del nuovo piano del traffico»

A risolvere definitivamente il problema della viabilità a Mossini ci penserà la revisione del piano del traffico, per intanto il Comune aumenterà i controlli in zona e lavorerà «per completare gli interventi studiati dall’amministrazione precedente».

L’ha spiegato in consiglio comunale l’assessore alle Frazioni Lorena Rossatti, rispondendo all’interrogazione presentata dal consigliere del Pd Michele Iannotti in seguito alle nuove segnalazioni da parte dei residenti di Mossini. Nonostante gli interventi realizzati lo scorso anno, infatti, nella via interna della frazione continuano i passaggi a forte velocità di auto che usano il percorso fra le case come “scorciatoia” per evitare i rallentamenti sulla strada provinciale della Valmalenco.

«Il problema si verifica soprattutto la domenica sera e al mattino dei giorni feriali, prima delle otto - ha spiegato Rossatti -, il fenomeno si è attenuato dopo gli interventi già realizzati ma non c’è stata una risoluzione definitiva perché per la carenza di personale la polizia locale non può garantire controlli continui». Finora è stato rivisto l’assetto dell’incrocio con la strada provinciale inserendo uno spartitraffico per far rallentare le auto, ha ricordato l’assessore, mentre da febbraio in zona è stato imposto il divieto di accesso alla via comunale in direzione di Sondrio per i non residenti. «I controlli della polizia municipale purtroppo non hanno dato esiti risolutivi», ha rimarcato Rossatti.

A questo punto il Comune ha deciso di affrontare il problema nel quadro della revisione del piano del traffico: «Con la società Meta abbiamo individuato una soluzione che rivede integralmente la viabilità dell’area – ha spiegato l’assessore –, per sistemare definitivamente la situazione. Nella parte alta della strada comunale, dalla piazzetta Carbonera di Mossini fino all’incrocio con la provinciale, sarà inserito un senso unico a salire, mentre i residenti avranno accesso attraverso la piccola bretella che collega la provinciale alla piazzetta. In questo modo non sarà più possibile percorrere in discesa il tratto in cui si verificano le segnalazioni più ricorrenti». Con il senso unico, inoltre, sul tratto della via interessato verranno inseriti anche sei posteggi a bordo strada, al servizio della frazione. «Ci siamo confrontati con l’Agenzia del trasporto pubblico locale per sistemare il tracciato del bus di linea che passa in quella zona - ha concluso Rossatti -, nel frattempo verranno implementati i controlli della polizia locale e stiamo sollecitando la Provincia perché siano completate le soluzioni concordate dalla precedente amministrazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA