Pista da motocross  in memoria di Sebastian  Illustrato il progetto
Giovanna Grassini, madre di Sebastian Fortini, ieri alla presentazione del progetto (Foto by Foto Gianatti)

Pista da motocross

in memoria di Sebastian

Illustrato il progetto

Morbegno. Ieri mattina la presentazione ufficiale al Saraceno-Romegialli alla presenza delle autorità. L’impianto voluto dai genitori di Sebastian Fortini, morto in un incidente lo scorso anno a Traona

Presentazione ufficiale ieri mattina nell’aula magna dell’istituto “Saraceno- Romegialli” di Morbegno del progetto di fattibilità dell’impianto “off-road” per la pratica sportiva motociclistica agonistica pluridisciplinare, che nelle intenzioni dei promotori dovrebbe sorgere in un’area di circa 20 ettari a Talamona nel conoide del torrente Tartano, a ridosso dell’area golenale in sponda sinistra orografica, prossima alla statale 38.

Un progetto messo a punto dagli studenti del Saraceno -Romegiali che hanno colto la richiesta dell’associazione “SEBA#85 Dream Circuit Project Asd”, associazione che si è fatta promotrice di una partnership con gli enti istituzionali competenti per territorio, fra i quali l’Ufficio scolastico provinciale di Sondrio, per la creazione di un impianto che non esiste in provincia in ricordo di Sebastian Fortini, di Paniga, la promessa del motocross nazionale scomparso tragicamente lo scorso dicembre durante un allenamento a Traona.

Lo hanno spiegato innanzitutto i genitori di Seba, Massimiliano Fortini e Giovanna Grassini, che con il loro carico di emotività ed entusiasmo ieri sono riusciti a riunire un parterre d’eccezione, composto dal prefetto di Sondrio Salvatore Rosario Pasquariello, il dirigente scolastico provinciale Fabio Molinari, il preside del “Saraceno-Romegialli” Antonino Costa, il professor Salvatore Russello, che ha condotto la giornata, il consigliere regionale della Lombardia Simona Pedrazzi, il comandante dei carabinieri di Sondrio, capitano Nicola Saverio Leone, il sindaco di Talamona Davide Menegola, il vicesindaco di Morbegno, Maria Cristina Bertarelli, per la Fmi (Federazione motociclistica italiana), il coordinatore del comitato impianti Ennio Gaia Maretta, David Philippaerts, campione del mondo di motocross.


© RIPRODUZIONE RISERVATA