Pigra, scarica di sassi sulla strada  Nessun ferito, ma la paura rimane
I sassi caduti nella notte tra mercoledì e giovedì sulla provinciale

Pigra, scarica di sassi sulla strada

Nessun ferito, ma la paura rimane

La piccola frana si è verificata nella notte e non ha coinvolto nessun veicolo

Sotto accusa la pioggia e l’aumento dei cinghiali che “scavano” i pendii

Un masso di grosse dimensioni, accompagnato da scaglie di rocce e detriti, è caduto nella notte sulla carreggiata della strada provinciale 13 diramazione San Fedele -Pigra. La faglia rocciosa che si è staccata dal monte non ha provocato danni anche perché nel corso della notte il traffico e piuttosto contenuto e, con tutta probabilità, in quel momento non passava nessuno.

Le prime maestranze di frontalieri che all’alba da Pigra si portano in Svizzera hanno dato l’allarme, segnalando l’accaduto. La richiesta d’intervento arrivata in municipio è stata girata prontamente all’Amministrazione provinciale quale ente proprietario della strada. Nella prima mattinata una squadra di cantonieri era già sul posto per rimuovere il materiale dalla carreggiata e rendere transitabile in entrambi i sensi di marcia il tragitto. Il masso si è staccato dalla parete rocciosa a monte da alcuni metri di altezza. Per fortuna non ha colpito nessuno.

Alla base di questo fenomeno di dissesto, secondo quanto sostengono gli esperti, ci sono le piogge degli ultimi giorni e anche gli ungulati che proliferano in quella fetta di territorio, soprattutto cinghiali che scavano in continuazione i pendii.

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 10 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA