Piace a tutti l’oracolo della Sibilla  La notte del liceo coglie nel segno
Sondrio, foto di gruppo al liceo classico (Foto by Luca Gianatti)

Piace a tutti l’oracolo della Sibilla

La notte del liceo coglie nel segno

Sondrio, molte famiglie hanno fatto visita all’istituto Piazzi Lena Perpenti che ha coinvolto i partecipanti in una serie di laboratori.

Un viavai ininterrotto dal tardo pomeriggio di venerdì sino allo scoccare della mezzanotte, con punte di intenso “traffico” tra le 21 e le 23: al Piazzi Lena Perpenti (Plp) di Sondrio “La notte del liceo” ha colpito nel segno. Con immensa soddisfazione di tutti gli studenti del liceo classico diretto da Angelo Grassi, che hanno voluto, insieme ai loro docenti, che anche l’istituto sondriese - unico classico in Valtellina – per la prima volta aderisse a “Notte nazionale del liceo classico”, un’iniziativa promossa in tutta Italia da quattro anni a questa parte dal ministero dell’Istruzione, nell’ambito delle azioni organizzate dalla direzione generale per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del sistema nazionale di istruzione a sostegno degli studi classici ed umanistici.

A fare gli onori di casa, il preside Grassi, che ha voluto rimarcare come l’idea sia venuta proprio ai liceali. Sono stati più di 100 i ragazzi e le ragazze, che hanno accolto gli ospiti, diventando promotori sul campo della loro scuola per i giovani, che stanno frequentando la terza media e che stanno scegliendo come proseguire gli studi, una volta acquisito il diploma, accompagnati dalle loro famiglie. Ma non solo: c’è stata anche una nutrita presenza di ex-liceali del classico Piazzi, diplomatisi un paio di anni fa, che non sono voluti mancare a questa “prima notte”.

Oltre a musica, poesie e letture (recitate in greco con traduzione in italiano), gli ospiti sono stati coinvolti in una serie di laboratori interattivi tenuti dagli studenti: dibattiti, giochi etimologici, problemi matematici, incontri con personaggi del mito ed esperienze di scrittura creativa.

Anche i genitori non si sono sottratti, divertendosi non poco, ad esempio consultando sia l’oracolo della Sibilla cumana e che quello della pizia di Delfi: mamme, papà, nonni, curiosi di conoscere il responso dei sacerdoti, impersonificati dai liceali, in un’atmosfera soffusa, a riprodurre quella delle grotte, in cui nell’antichità si era soliti consultare l’oracolo. Un’iniziativa, questa del Plp, che rientra comunque in quelle cosiddette di orientamento che tra l’altro sabato 20 gennaio – ultimo appuntamento in calendario – offrono diversi istituti superiori della città capoluogo. A cominciare dallo stesso Plp, che apre le porte dalle 14,30 alle 16, al liceo scientifico Donegani alle 15, così come al liceo paritario Pio XII. Diviso in due turni l’open day del 20 gennaio all’Itis Mattei: il primo dalle 14,30 alle 16, il secondo dalle 16 alle 17,30. All’agrario del convitto Piazzi si inizia alle 14,30 e si termina alle 17,30, al Polo di formazione professionale Valtellina (Pfp), infine, dalle 14 alle 18. Sarà lunedì 22 gennaio l’ultima giornata di scuola aperta del De Simoni-Quadrio dalle 17 alle 19.


© RIPRODUZIONE RISERVATA