Pensionata mette in fuga i truffatori  Avevano pettorina e divisa da vigile
Uno dei due truffatori indossava la classica divisa da agente della polizia locale (Foto by Archivio)

Pensionata mette in fuga i truffatori

Avevano pettorina e divisa da vigile

A Lomazzo due sconosciuti si sono presentati dicendo che l’acqua era contaminata. Quando hanno chiesto di mettere in frigorifero l’oro e i soldi la donna li ha cacciati

È allarme truffe anche a lomazzo: è tornata nuovamente in azione la “banda dello specchietto”, che nel giro di poche ore ha cercato di prendere di mira due automobilisti. Ma quel che più preoccupa, è un falso agente della polizia locale che nei giorni scorsi ha tentato di truffare una coppia di over 70, fortunatamente senza riuscirvi.

Da una prima ricostruzione di quanto accaduto, attorno alle 10.30, in via Volta, nella frazione Manera, alla porta della coppia si è presentato un uomo con un uniforme da agente della polizia locale, assieme ad un altro sconosciuto che aveva invece indosso una pettorina da operaio.

I due sarebbero riusciti a farsi aprire la porta di casa dall’anziana coppia, sostenendo che c’era una perdita idrica e che dovevano svolgere dei controlli. Ad un certo punto avrebbero anche provato a convincere i residenti a mettere al “sicuro” tutti i propri valori nel frigorifero per proteggerli da immaginarie contaminazioni.

Una serie di manovre che hanno finito per insospettire e allarmare in particolare la moglie del padrone di casa che, a un certo punto, spalleggiata dal marito, pare abbia invitato, senza tanti complimenti, i due truffatori ad andarsene subito. I malviventi, dopo essersi resi conto che i travestimenti utilizzati non avevano sortito l’effetto sperato, si sono quindi rapidamente dileguati.

I residenti hanno in seguito dato l’allarme, avvisando di quanto era avvenuto sia i carabinieri che la polizia locale. Le forze dell’ordine hanno svolto dei controlli in zona, ma i truffatori erano scomparsi senza lasciare traccia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA