Passo della Forcola, neve o no chiuderà per sei mesi

Passo della Forcola, neve o no chiuderà per sei mesi

Il periodo di apertura non dipenderà più dalle condizioni di percorribilità della strada. Il governo del Canton Grigioni ha stabilito che la strada che raggiunge il passo dal valico della Motta sarà off limits dall’ultimo venerdì di novembre al primo lunedì di giugno.

La decisione assunta dalle autorità elvetiche, che di fatto hanno fissato per un periodo di sei mesi l’intervallo minimo di chiusura, permetterà ai Grigioni di risparmiare sui lavori di sgombero della neve.

Secondo il comitato Tivas (Traffico intelligente in valle per un ambiente sostenibile), attivo in Valposchiavo, il provvedimento rispecchia anche «un chiaro segnale di attenzione, accompagnato da una precisa scelta politica» rispetto al tema del traffico di transito da e per Livigno. «Pensiamo - spiegano i membri di Tivas - che oggi Coira si renda perfettamente conto che il problema delle smodate punte di traffico non riguardi semplicemente la “difesa di alcuni orticelli”, bensì che impatti su una visione globale dello sviluppo futuro della nostra Valle, seriamente minacciata nell’economia, nell’ambiente e nel turismo dalla sua trasformazione in misero corridoio di transito».

I membri del comitato, che da tre anni fanno sentire la propria voce per lamentare i disagi che il traffico provoca, sostengono che «la chiusura invernale del Passo metta una pietra sopra una questione critica: l’ambizione dei livignaschi di godere tutto l’anno di un accesso libero verso il loro territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA