Passerelle sul Mallero  Sondrio, una tira l’altra
Iniziano i lavori per la passerella, qui il rendering

Passerelle sul Mallero

Sondrio, una tira l’altra

Domani chiude via Torelli per gli interventi preliminari. La struttura a sbalzo e il ponte collegheranno il quartiere a parco Bartesaghi. Un’altra passerella dopo quella in costruzione alle Cassandre

Sono partiti da settimane, ormai, i lavori per la realizzazione del ponte ciclopedonale sul Mallero, all’altezza del bocciodromo: è stato effettuato il taglio degli alberi sulle rive del torrente e la predisposizione delle spalle della struttura in metallo che sarà posata già montata.

Domani prendono invece avvio le opere di un altro dei progetti simbolo del cosiddetto “piano periferie” finanziato nel 2018 con i 12 milioni del bando statale: la passerella a sbalzo sul Mallero. Un’altra passerella, dopo quella che sta sorgento alle Cassandre

Il progetto

Un percorso ciclopedonale che collegherà il quartiere al parco Bartesaghi attraverso il futuro ponte, avrà una larghezza variabile dall’1,5 ai 2,5 metri che si svilupperà per 700 metri circa lungo la via Torelli e verrà arricchita da un’illuminazione a led.

Pedoni e ciclisti potranno godersi la vista sul torrente e sostare grazie ad un’area che verrà attrezzata con panchine e piante. Una sorta di marciapiede “galleggiante”.

Due progetti, quello del ponte e della passerella a sbalzo, pensati per valorizzare il Mallero, regalare una migliore vivibilità alla città e collegare il quartiere al parco Bartesaghi e ai percorsi ciclo pedonali già esistenti in città, ma anche il sentiero Valtellina.

L’appalto della passerella ha un valore di 1,6 milioni di euro. Il servizio di direzione lavori, contabilità e del coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori è stato affidato agli ingegneri Amos Baggini e Stefano Boninsegna (i progettisti insieme al geologo Danilo Grossi) e al geometra Fabrizio Venturini, per un importo presunto di 76.128 euro.

Finalmente dopo tanta attesa - si ipotizzava la fine dei cantieri nella primavera del 2019, ma poi c’è stato il blocco dell’erogazione dei fondi, il cambio di amministrazione e, per finire, quando l’avvio sembrava prossimo l’emergenza covid -, da domani via Torelli sarà interessata dai lavori che, in questa primissima fase, comportano lo spostamento dei sottoservizi nel tratto di strada compreso tra via Aldo Moro e via Reghenzani su cui sarà interrotta la circolazione automobilistica.

Cosa accade

L’ordinanza emanata dal comandate della Polizia locale intanto riguarda il tratto di via Torelli da via Moro a via Scamozzi dove per tutta la prossima settimana sarà istituito il divieto di circolazione per tutti gli automezzi. I residenti di via Scamozzi potranno accedervi da via Gramsci.

Successivamente, in concomitanza con il prosieguo dei lavori, il comando della Polizia locale provvederà ad emanare ulteriori ordinanze. Anche perché il programma del cantiere dovrà essere coordinato con il cantiere del ponte il cui assemblaggio è previsto nell’area della ex discarica di inerti. E dunque servirà un po’ di pazienza da parte dei residenti e non solo visto che i lavori, al netto di interruzioni e difficoltà inaspettate, dovrebbero terminare entro l’estate prossima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA