Passerelle e televisione. Naty con la De Filippi verso “Miss Mondo”
Una bellezza che lascia senza parole quella della giovane Natalia Paragoni, 21 anni di Piantedo

Passerelle e televisione. Naty con la De Filippi verso “Miss Mondo”

Natalia Paragoni, 21 anni di Piantedo, sta partecipando a “Uomini e donne” su Canale 5. «Lontana dalla Valle, ma ho la famiglia nel cuore».

È fotomodella, ombrellina girl, partecipa alle selezioni di Miss Mondo Italia e in queste settimane la si può ammirare a “Uomini e donne”, la trasmissione tv trasmessa su Canale 5 che Maria De Filippi conduce da quasi vent’anni. Che sono anche gli anni di Natalia Paragoni ( 21 i suoi per l’esattezza), partita da Piantedo per arrivare a Milano e poi a Roma portandosi appresso la sua bellezza non comune, una di quelle sulle quali non si discute e che va al di là del gusto e delle opinioni. Deve averla pensata allo stesso modo chi l’ha selezionata per il casting del programma dedicato a corteggiatori e corteggiati e che l’ha voluta subito a Roma.

«Faccio la modella, l’ombrellina nei Moto Gp nel circuito italiano, la hostess, sono nelle selezioni di Miss Mondo Italia, ho cominciato insomma a muovermi un po’ in questo modo – spiega Natalia, Naty per tutti –. Un giorno un amico fotografo mi ha fatto sapere che era in corso un casting per “Uomini e donne” e così, per provare, mi sono iscritta su internet. Quindi a Milano hanno scelto me e il giorno dopo sono andata negli studi di Roma dove da un mese mezzo registro le puntate in onda in questi e nei prossimi giorni».

Prima in Valtellina Natalia faceva l’estetista. «Un mestiere che mi piace, ma che ho dovuto lasciare per dedicarmi a tempo pieno a quello che sto facendo adesso». Dalla macchina fotografica alle telecamere il passo è stato breve, «ma non indolore. Nel senso che, comunque, non è stato così immediato essere disinvolti di fronte a tutti quegli occhi che ti guardano. In questo mi ha aiutato molto l’ambiente e l’atmosfera che regna in trasmissione, lo staff è gentilissimo e premuroso, insomma qui mi trattano come fossi una principessa. Nel programma le situazioni vengono spesso create ad hoc, poi però le reazioni te le devi gestire autonomamente e in più di un’occasione, come si vedrà in tv, mi sono sentita in imbarazzo, ma sono stata davvero aiutata a superarlo». E poi c’è Maria, «che è veramente simpatica, pronta alla battuta, molto educata ed è capace di farti esprimere le sensazioni mettendoti a tuo agio da subito».

Nel format sarà prevista anche una comparsata delle famiglie dei protagonisti. «Preventivamente ho avvisato i miei, che sarei felice di avere con me, anche mio papà che non è d’accordissimo sulla mia scelta, ma che so che mi guarda quando sono in tv. Sono molto legata alla mia famiglia e alla Valtellina, sebbene proprio la Valle mi abbia spinta ad andare via per sfuggire a una mentalità ancora un po’ chiusa nei confronti di chi fa un lavoro d’immagine». Natalia adesso coltiva il sogno di proseguire nel percorso che pare ben avviato, restando, però, con i piedi ben piantati a terra, convinta ci siano «cose che contano su tutte, come la famiglia, quella dove sono cresciuta e quella che avrò in futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA