Passerella unirà tre ponti lungo il Mera  Cantiere al via, opera finita in primavera
La passerella sulla sponda destra del fiume Mera passerà su terreni di privati

Passerella unirà tre ponti lungo il Mera

Cantiere al via, opera finita in primavera

Dopo due anni di pratiche e acquisizioni dei terreni, in autunno partiranno i lavori. La giunta approverà a breve l’ultimo atto e avvierà il bando per affidare le opere

Via al cantiere con l’arrivo dell’autunno, lungo-Mera pronto per la fine della prossima primavera. Definito il cronoprogramma dei lavori di realizzazione del camminamento che unirà i tre ponti di Chiavenna correndo sull’argine destro del fiume cittadino. Un’operazione da 900mila euro a lungo attesa, che negli ultimi due anni ha subito un’accelerazione, anche grazie al finanziamento arrivato da Fondazione Cariplo lo scorso anno nell’ambito del progetto Greenways.

«In una delle prossime giunte - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Davide Trussoni- approveremo il progetto esecutivo. Sarà, quindi, dato il via libera al bando di gara per l’affidamento dei lavori. Una procedura che richiede tempo. Contiamo di aprire il cantiere durante l’autunno». Probabilmente durante il mese di novembre. A quel punto per realizzare tutto, sempre che non ci siano imprevisti, dovrebbero servire sei mesi. Si finirà orientativamente a giugno.

Il lungo-Mera partirà dal parco giochi, che sarà rivisto, collocato sul versante nord del grande parcheggio dello stadio comunale. Da lì arriverà al ponte di via Aldo Moro, correrà lungo l’argine destro del fiume fino a raggiungere via Consoli Chiavennaschi.Passerà sotto il ponte sulla Statale 36 per arrivare a un’area di sosta che sarà realizzata ex novo. Si collegherà, infine, al tratto di camminamento realizzato negli anni scorsi da privati. che porta al ponte di San Giovanni Nepomuceno in pieno centro città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA