Pasqua a tavola  Quando la portata  ti arriva a casa
Salvatore Signorelli di Mastersciatt con le sue “creazioni”

Pasqua a tavola

Quando la portata

ti arriva a casa

Consegne a domicilio Anche in tempi di coronavirus ci si può concedere un pasto di qualità e qualche sfizio

La domenica di Pasqua molte famiglie tradizionalmente scelgono di trascorrerla al ristorante, un momento di festa in famiglia che quest’anno sarà profondamente diverso. Non più le tavolate infinite, amici e parenti che si riuniscono per stare insieme, ma pranzi ristretti, solo i componenti del proprio nucleo familiare, perché sono vietati gli assembramenti e gli spostamenti se non per comprovati motivi di urgenza o necessità.

E, soprattutto, niente ristorante o agriturismo, ma rigorosamente pranzo a casa. Questo non significa, però, che non ci si possa regalare un pasto di qualità, senza dover spadellare come ogni giorno. Infatti, molti esercizi hanno deciso di offrire il servizio a domicilio per il pranzo pasquale, menù fissi per permettere a chi desidera di concedersi pietanze da ristorante nella propria casa.

A Sondrio, ad esempio, è possibile ordinare il menu di Pasqua al ristorante Trippi.

«Occorre prenotare entro oggi alle 18 – spiega il titolare Gianluca Bassola -. Abbiamo pensato ad un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce a 35 euro ciascuno. Non poteva mancare l’agnello, con le costolette accompagnate da patate e carciofo spinoso di Menfi, un presidio slowfood. Come primo, invece, crespelle con erbe spontanee, pancetta di maiale nero delle Alpi e furmacc del fen».

Menu di alto livello anche al ristorante Campelli di Albosaggia. Lanciando l’hashtag #iogusto a casa, hanno però già chiuso le prenotazioni. «Abbiamo raggiunto il massimo fattibile – spiegano su Facebook -. Chi non è riuscito a prenotare può però rifarsi a Pasquetta».

Anche Yugen – Il ristorante a casa tua, startup creata da due giovani valtellinesi, ha deciso di restare aperto domenica. Si potrà prenotare entro sabato a mezzogiorno il proprio menu a domicilio, si può scegliere tra tre primi, altrettanti secondi e contorni.

Nel Morbegnese, offrono il pranzo di Pasqua a domicilio, tra gli altri, il ristorante Innocenti di Ardenno (consegne solo in paese), l’agriturismo “Cà dei Baff” sempre di Ardenno, il ristorante Domingo di Delebio e, ancora a Delebio, “Le antiche tradizioni”.

Pasqua a base di pizzoccheri e soprattutto sciatt, ma non solo, con Mastersciatt.

«Oltre ai nostri must – spiega Salvatore Signorelli – per Pasqua proponiamo anche ravioli con Casera Dop e bresaola, costolette d’agnello con patate e tartelletta al cioccolato. Consegniamo da Morbegno a Sondrio».

Tante le proposte anche in Valchiavenna. Tra queste l’idea di “Crott delivery”, specialità valchiavennasche dal crotto alla tavola delle case di Chiavenna, Villa di Chiavenna e Piuro. Per il venerdì santo e il pranzo di Pasqua previsti menù ad hoc.nn

Non solo ristoranti, però. Sono tante anche le pasticcerie in tutta la provincia di Sondrio che, anche attraverso Facebook, propongono dessert a domicilio per rendere più dolce questo anomalo pranzo pasquale. Senza contare le gastronomie, che portano a casa sia le materie prime per preparare un gustoso pranzetto ma anche piatti pronti, semplicemente da infilare in forno in attesa di poterli gustare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA