Parla spagnolo e piace la Festa in Città  con paella e sangria
Una cinquantina i volontari della Pro loco che hanno reso speciale la Festa in Città di sabato

Parla spagnolo e piace la Festa in Città

con paella e sangria

Morbegno, grande soddisfazione per la Pro loco. In 500 sabato sera hanno preso d’assalto via Vanoni. Due turni per la cena, entrambi da tutto esaurito.

Cambia spazi la “ Festa in città” della Pro loco e in 500 apprezzano la sagra di Morbegno, così via Vanoni sabato sera è stata invasa dall’allegria e dai profumi spagnoli . Ha premiato la scelta di spostare la Festa nella centralissima via Vanoni presa letteralmente d’assalto per la maxi paella catalana durante un sabato sera mite arrivato improvvisamente dopo le piogge degli ultimi giorni.

Numeri incoraggianti, organizzazione impeccabile e cibo di qualità sono stati gli ingredienti apprezzati non solamente da chi si è seduto con le gambe sotto i tavoli in via Vanoni, ma anche da chi ha approfittato del servizio take away portandosi a casa paella, sangria e fritto misto. Per il settimo anno la “Festa in città” ha fatto centro unendo tavolata all’aperto alla musica di Nicholas Deejay, all’animazione per bambini con trenta metri di gonfiabili e giochi curati dall’associazione volontari dei Vigili del Fuoco di Morbegno. Due i turni per la cena e in entrambe posti a sedere esauriti. 50 i volontari al lavoro per preparare i consueti menù a tema della festa: la paella, di carne o di pesce, cucinata nelle grandi teglie, le “paellere”, acquistate proprio a Valencia, la città nella quale la specialità a base di riso e pietanze rosolate ha le sue radici. Ad annaffiare il cibo per restare in tema non poteva mancare la classica sangria. Non può che essere soddisfatto il presidente del sodalizio Luca Della Sale che parla di «una location perfetta, perché via Vanoni è il cuore della città ed è inevitabile passarci. Anche per questo- dice- sono stati moltissimi i commensali alla nostra festa alla quale hanno presenziato famiglie, ma anche giovani e parecchi bambini ». E aggiunge: «Ringraziamo la famiglia Biglioli, alla quale siamo molto legati, che ci ha aperto il giardino di casa dove abbiamo potuto allestire la cucina e mettere sul fuoco sette pentoloni di pesce più tre di carne - afferma il presidente -. Abbiamo voluto dare vita a una sagra di paese che a Morbegno mancava . L’idea è di portarla avanti anche in un futuro allargandola a vie di limitrofe mantenendo questo taglio. Ringrazio lo staff che ha fatto funzionare tutto a dovere, anche durante lo sgombero del materiale lasciando la domenica mattina la via pulita e in ordine».

La pro loco sarà impegnata durante l’estate nella sistemazione del magazzino e « abbiamo trovato la sede in condivisione con Channel Morbegno nello stabile che si affaccia sull’ex Statale 38 vicino alla Comunità montana , anche questo ci sembra un passo importante per la nostra realtà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA