Park al Policampus di Sondrio: cento posteggi a disposizione gratis
Il Comune precisa le regole per il rilascio degli abbonamenti gratuiti e agevolati al Policampus

Park al Policampus di Sondrio: cento posteggi a disposizione gratis

Il Comune specifica il numero di abbonamenti che Abaco potrà rilasciare per la struttura di via Tonale. Altri 80 potranno essere venduti a un prezzo agevolato.

Cento abbonamenti gratuiti - 80 per lavoratori pendolari e 20 per studenti - e 80 al prezzo agevolato di 40 euro mensili. Che significa il 72% dei posti complessivamente disponibili in via Tonale, nell’area coperta e scoperta. Nei giorni in cui torna prepotentemente alla ribalta la polemica sulla nuova gestione della struttura di sosta al Policampus dove dalla fine di gennaio bisogna pagare per lasciare l’auto e dove, da quel momento, l’utilizzo è drasticamente calato, la giunta comunale fa chiarezza sulla suddivisione degli stalli tra quelli a disposizione di pendolari e studenti, dotati di abbonamento - almeno mensile - ai trasporti pubblici, e tutti gli altri potenziali fruitori.

«Una precisazione necessaria per offrire informazioni chiare, lineari e trasparenti agli utenti dell’area» sottolineano nella delibera approvata a palazzo Pretorio nei giorni scorsi e trasmessa ad Abaco, la società che gestisce la sosta,e alla Polizia locale per l’”addestramento” degli ausiliari del traffico

E dunque dei 250 posteggi, 180 potranno essere destinati agli abbonamenti, «contingentati - spiega l’assessore alla Mobilità Carlo Mazza - in proporzione al numero totale dei posti a disposizione e secondo la logica del posteggio di interscambio quale quello è». Quante siano state le richieste fin qui giunte ad Abaco per le agevolazioni, l’assessore non è in grado di dirlo.

Quel che è certo è che potranno essere rilasciati 80 abbonamenti a titolo oneroso, equamente suddivisi tra area in struttura e area scoperta, alle condizioni economiche agevolate di 40 euro. Abbonamenti che avranno validità soltanto per la sosta al parcheggio del Policampus, con esclusione dell’estensione del diritto di sosta in altre aree in concessione ad Abaco spa, «in ragione delle condizioni economiche agevolate applicate».

Altre 80 tessere potranno essere rilasciate da Abaco a titolo gratuito ai soli titolari di abbonamento di durata mensile o superiore al trasporto pubblico urbano (autolinee, trasporto ferroviario, tpl) «per finalità riconnesse ad esigenze di carattere lavorativo a cadenza quotidiana, con divieto di permanente occupazione degli spazi oltre le esigenze di carattere giornaliero», dietro pagamento, alla società concessionaria, di un contributo una tantum di 10 euro. Anche in questo caso l’utilizzo è limitato alle aree di sosta di via Tonale e non consentita altrove.

Infine,è previsto il rilascio di altri 20 abbonamenti a titolo gratuito agli studenti con residenza o domicilio in provincia di Sondrio per esigenze di studio quotidiano, titolari di abbonamento di durata mensile o superiore al trasporto pubblico urbano, sempre dietro pagamento del contributo una tantum di 10 euro. «Questa possibilità - specifica la delibera della giunta Scaramellini - potrà essere fruita con riferimento alle sole esigenze di mobilità del titolare dell’abbonamento al trasporto pubblico, con esclusione di ogni ulteriore utilizzo alternativo». Tutti gli abbonamenti previsti, gratuiti o a pagamento che siano, potranno essere richiesti per un massimo di due veicoli, da utilizzare alternativamente.

I mezzi dovranno risultare di proprietà, in usufrutto, patto di riservato dominio o locazione finanziaria al richiedente o ad uno dei componenti del nucleo familiare convivente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA