Palio delle contrade, si torna alle origini. Basket tra le novità
Il palio delle contrade torna ad animare la piazza

Palio delle contrade, si torna alle origini. Basket tra le novità

Dal 25 agosto al 2 settembre in piazza Garibaldi nove squadre si daranno battaglia in varie competizioni. Dopo un anno di stop sarà riproposta la pallacanestro

Le linee del campo tracciate con il gesso sul porfido di piazza Garibaldi e due canestri: in città nel 1948 era cominciato così, con le partite di basket, il Palio delle contrade, la manifestazione sportiva più longeva ancora esistente in provincia. Gli organizzatori dell’associazione Amici del Palio, che lo scorso anno avevano scelto di togliere le sfide sotto canestro perché ritenute meno alla portata dei contradaioli rispetto a quelle di calcetto e pallavolo, hanno dovuto tornare sui loro passi. Quest’anno nell’edizione numero 58 della manifestazione - che nonostante la longevità non si è svolta, con diversi intervalli, in 11 anni dal suo inizio -, la prima novità è il ritorno della palla a spicchi.
Da venerdì 25 agosto a sabato 2 settembre non mancheranno altre innovazioni, cui gli organizzatori hanno abituato i contradaioli e il pubblico negli ultimi anni.
Nei manifesti con il programma, che hanno cominciato a comparire negli spazi per le affissioni in città, alcune sono visibili. Anzitutto quella che riguarda la presentazione ufficiale delle contrade, che avverrà la prima sera di sfide e non il sabato sera. Venerdì 25 dalle 20 i contradaioli di Brigata Orobica, Milano, Piastra, Ponchiera, Ronchi, San Rocco, Trento, Trieste e Vecchia sfileranno sul manto sintetico verde che sarà steso nel lato di piazza Garibaldi dove si trova il Teatro Sociale.
Alle 20,40 cominceranno le prime sfide: pallavolo, calcetto e basket.
La giornata di sabato 26 agosto sarà dedicata interamente alla gara dei carretti pazzi, evento ormai inscindibile dalla manifestazione. Complessa sarà la serata di domenica 27, quando i contradaioli saranno convocati in piazza per il primo gioco a sorpresa alle 19. Tra diverse sfide sportive, altri giochi saranno proposti anche alle 20,20 e alle 22,20, in chiusura di serata.
Il ritmo normale delle gare, cui le contrade sono state abituate negli ultimi anni, comincerà da lunedì 28. Con giochi a sorpresa e partite dei tre sport, le serate si ripeteranno simili anche martedì e mercoledì, con inizio alle 20,40 e conclusione alle 22,45 circa. A precedere ogni sera il palio per i giocatori più grandi, sarà quello per i piccoli - ragazzi che nell’ultimo anno scolastico hanno frequentato la scuola media -, che quest’anno darà punti in classifica generale alle contrade quanto le sfide degli adulti.
Oltre al calcetto ci saranno anche due giochi appositamente dedicati ai più piccoli. Uno sarà proposto giovedì 31 agosto, quando i più grandi saranno impegnati con le semifinali dei tornei sportivi e due giochi, l’altro invece si snoderà nel corso della serata conclusiva di sabato 2 settembre, assieme alla finale di calcetto.
Anche quest’anno le sfide si fermeranno per una sera venerdì 1 settembre: piazza Garibaldi sarà animata da musica dal vivo e sarà servita ai contradaioli la cena «a cui è invitato - spiegano dall’associazione Amici del Palio - chiunque desideri trascorrere una serata in piacevole compagnia».
Sabato 2, infine, i giochi dei piccoli saranno intervallati alle finali dei tornei sportivi degli adulti e dal palo della cuccagna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA