Pagamenti, a Sondrio le imprese aspettano quaranta giorni

Pagamenti, a Sondrio le imprese aspettano quaranta giorni

Tempi del tutto in linea con la normativa europea nel 2014, lo scorso anno a Palazzo Pretorio c’è stato un vero e proprio tracollo nel far fronte alle fatture dei fornitori.

A scattare la fotografia della situazione nazionale è stato Il Sole 24 Ore che ha stilato una classifica dei capoluoghi sulla base dell’indicatore annuale di tempestività dei pagamenti che ogni amministrazione deve calcolare in modo uniforme e pubblicare sul proprio sito entro il 31 gennaio di ogni anno.

Negli ultimi dodici mesi palazzo Pretorio è passato da un giorno di ritardo a 40,10. «Tutta colpa del patto di stabilità - dice Gianpiero Busi, l’assessore al Bilancio della giunta Molteni -. Per rispettare i parametri imposti abbiamo dovuto rinviare i pagamenti del Teatro Sociale da fine 2015 all’inizio di quest’anno. Il 7 gennaio però abbiamo saldato i debiti e adesso siamo in grado di rientrare nella norma». Anche perché il rispetto dei tempi di pagamento è sempre stato un motivo di vanto per l’amministrazione comunale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA