Padre e figlio ustionati   Condizioni aggravate  per il bimbo di 6 anni
L’intervento delle forze dell’ordine al civico 138 di via Nazionale

Padre e figlio ustionati

Condizioni aggravate

per il bimbo di 6 anni

Villa di Tirano Il piccolo è all’ospedale Buzzi di Milano

Il giorno dopo quello che è successo a Villa di Tirano, dove padre e figlio sono rimasti gravemente ustionati a causa dell’incendio del loro rimorchio, in paese c’è sgomento.

Il piccolo, 6 anni non ancora compiuti, è ricoverato all’ospedale Buzzi di Milano, e le sue condizioni si sarebbero aggravate: la prognosi è riservata, le preoccupazioni crescono.

Stabili invece le condizioni del padre, 44 anni, svizzero residente a Poschiavo, mentre il bambino è domiciliato in Valle con la mamma: il ragazzino è ricoverato al Villa Scassi, di Sampierdarena a Genova.

Un weekend in famiglia

I due si trovavano in Valtellina per trascorrere il weekend con la nuova compagna dell’uomo, residente a Villa di Tirano. Con loro avevano portato le loro moto.

Ma il fine settimana di gioia e spensieratezza si è trasformato in un dramma. Assurdo l’incidente in cui sono incorsi sabato sera, intorno alle 19.15, quando di rientro da una gita in moto hanno parcheggiato l’auto su cui viaggiavano, una Passat sw, nel piazzale di via Nazionale 138, a Villa di Tirano, dove ha sede il Colorificio Spada e dove il 44enne appassionato di moto tiene il garage delle proprie motociclette, perché come detto lì abita la compagna.

Davanti al garage

E davanti al garage si è consumata la tragedia. Quando il padre ha aperto il portellone del rimorchio, sia lui sia il figlioletto sono stati investiti da una potente fiammata conseguente a uno scoppio. Hanno avuto la forza per fortuna di sollevarsi e, pur se avvolti dalle fiamme, di buttarsi nella piscina per bambini che si trovava poco distante.

In questo modo hanno quantomeno smorzato l’effetto delle fiamme e del calore e hanno così raffreddato i loro corpi. Ma l’ustione di secondo grado resta.

Fortunatamente una donna che risiede nei pressi ha assistito alla scena ed ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono sopraggiunti i vigili del fuoco del distaccamento di Tirano e subito dopo, in loro supporto, sono giunti anche i colleghi del gruppo dei volontari.

L’intervento sanitario sul posto è stato molto impegnativo e ha impegnato, oltre a due ambulanze, anche gli equipaggi dell’elisoccorso di Caiolo e di Brescia.

Trasportati in elicottero

Si è provveduto innanzitutto a stabilizzare i feriti, cercando, con il materiale in dotazione, di raffreddarli il più possibile.

Il piccolo è stato trasportato da Elisondrio all’ospedale per i bambini Buzzi di Milano, e il padre è stato portato agli Spedali Civili di Brescia, ma subito dopo trasferito, sempre in elicottero, al centro grandi ustionati Villa Scassi a Genova.

Entrambi, nonostante tutto, durante l’intervento di primo soccorso sono sempre rimasti coscienti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA