Ovazione per Facchinetti, grande festa
Roby Facchinetti è stato affabile con i fan

Ovazione per Facchinetti, grande festa

Buglio, il sindaco Sterlocchi soddisfatto di aver superato il migliaio di spettatori per il concerto dell’ex Pooh. La giornata è iniziata con lo street food e in serata il revival con le più note canzoni dello storico gruppo.

Hanno superato il migliaio i partecipanti alla giornata di festa organizzata nel fine settimana dal Comune di Buglio. Ospite d’eccezione è stata l’inconfondibile voce storica dei Pooh, Roby Facchinetti, che sabato ha riempito il campo sportivo. Prima il paese della Bassa Valle ha proposto un’intera giornata di festeggiamenti per la festa della Repubblica, che ha previsto la presenza di diverse proposte di street food nella piazza del paese.

«Non possiamo che essere soddisfatti - dice il sindaco Valter Serlocchi - la manifestazione è andata molto bene, la partecipazione, che abbiamo stimato di poco inferiore a 1500 persone, è stata appassionata e anche gli ingranaggi dell’apparato organizzativo hanno funzionato come in una macchina ben oliata». Buglio, infatti, non è nuova eventi del genere: ricordiamo le performance di Davide Van De Sfroos, Antonella Ruggiero e dei Nomadi.

«I numeri sabato potevano essere maggiori, dobbiamo fare un po’ di autocritica: probabilmente abbiamo incominciato un po’ tardi a promuovere l’iniziativa che poteva essere condivisa da un pubblico più corposo - ancora il sindaco -. Il concerto in ogni caso è stato bellissimo ed emozionante, soprattutto per le generazioni di noi genitori che a Buglio, però, hanno portato anche i figli per condividere una passione musicale capace di andare oltre all’anagrafe. Facchinetti è stato squisito con i fan, con il paese e con tutti noi».

E ancora: «Ringrazio i nostri giovani che si sono cimentati nell’organizzazione, a protezione civile e un doveroso ringraziamento alle aziende del territorio e non solo che ci consentono di organizzare eventi a costo zero per il Comune». Da grande professionista, Facchinetti ha portato a Buglio una tappa del tour “Inseguendo la mia musica” e con la consueta grinta ha fatto battere cuori e mani dei fan, interpretando per la prima volta i brani tratti dal suo terzo lavoro solista e i mille brani pescati dal repertorio dei Pooh. «Con loro ho trascorso 50 anni, insieme abbiamo fatto cose molto molto belle, abbiamo avuto una vita molto fortunata. Con questo discorso sull’amicizia, inevitabile adesso suonare “Amici per sempre”», ha detto il musicista dal palco.

Archiviato il successo dell’iniziativa, «Buglio è stato inserito nel circuito di Ambriajazz a luglio e ad agosto ospiteremo una cover band di De Andrè in occasione del ventennale della sua scomparsa, sulla scia delle iniziative che abbiamo proposto in onore di personaggi scomparsi, come abbiamo fatto ricordando Lucio Battisti o Maria Callas. Attendiamo quindi anche in queste occasioni un pubblico numeroso» chiude il sindaco Sterlocchi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA