Olimpiadi 2026, nominato Schena «Promuoverò ascolto e confronto»
Sergio Schena

Olimpiadi 2026, nominato Schena
«Promuoverò ascolto e confronto»

Comitato organizzatore. L’ex vicepresidente di Confindustria voluto dalla Regione. Sertori: «Sono soddisfatto che nel consiglio di amministrazione ci sia un valtellinese».

Iniziano già a parlare valtellinese le Olimpiadi invernali del 2026, assegnate la scorsa estate a Milano e Cortina: la giunta regionale lombarda, infatti, nel corso della seduta di ieri ha nominato i due membri di propria competenza all’ingresso del consiglio d’amministrazione del Comitato organizzatore proprio dei Giochi olimpici invernali e uno di loro è, per l’appunto, il valtellinese Sergio Schena.

Schena, laureato con lode al Politecnico di Milano in ingegneria elettronica ha già ricoperto, in passato, il ruolo di vicepresidente di Confindustria Sondrio: «Le Olimpiadi del 2026 rappresentano una grande sfida, per tutte le sedi coinvolte e in particolare per il nostro territorio. - ha commentato proprio Sergio Schena -. Ringrazio per la fiducia il presidente Attilio Fontana, l’intera giunta regionale e in particolare l’assessore Massimo Sertori. Da quando sono bambino, prima con mio padre e oggi come promotore, seguo con passione la più importante e longeva manifestazione sciistica giovanile, il Circuito Franco Schena Generali: sono da sempre vicino al mondo dello sci in particolare e dello sport in generale. Sono onorato per questo incarico che svolgerò con il massimo impegno, cercando di mettere a frutto l’esperienza che ho maturato come imprenditore, come amministratore di enti e fondazioni e come organizzatore di manifestazioni. Credo molto nella coesione e nell’unità d’intenti che considero le basi sulle quali costruire i progetti più ambiziosi: promuoverò l’ascolto e il confronto con gli attori del territorio. Abbiamo un’occasione straordinaria ed è nostro dovere sfruttarla nel miglior modo possibile perché a vincere sarà tutto il territorio».

Sempre la giunta regionale ha nominato come suo membro all’interno del Cda del Comitato organizzatori dei Giochi di Milano e Cortina 2026 anche P amela Morassi, responsabile degli affari societari delle Ferrovie dello Stato Spa e, con una nomina condivisa con il Comune di Milano, pure Bruno Gattai, avvocato e già campione italiano dello sci.

Intanto, soddisfazione per la nomina nel Cda di Sergio Schena è stata espressa da un altro valtellinese, l’assessore regionale agli enti locali, alla montagna e ai piccoli Comuni, Massimo Sertori: «Con la delibera approvata dalla Regione Lombardia si compie un importante passo avanti nel quadro di nomine all’interno del Cda del Comitato organizzatore dei Giochi olimpici invernali che si svolgeranno a Milano e Cortina nel 2026. - ha evidenziato Sertori -. Auguro buon lavoro a tutti i componenti nominati: sono certo che potranno dare un contributo fattivo e importante all’interno del consiglio di amministrazione del Comitato organizzatore. Sono personalmente soddisfatto che nel Cda siederà anche un valtellinese, Sergio Schena, scelta coerente e lungimirante in considerazione del fatto che le gare di sci alpino maschile, di snowboard e freestyle saranno svolte sul territorio della Valtellina».

Intanto già mercoledì nella seduta del Consiglio dei ministri è stato avviato l’esame del decreto legge che contiene le misure per adeguare e potenziare gli impianti e le infrastrutture esistenti, migliorare la mobilità sul territorio, promuovere l’accoglienza e l’assistenza sanitaria. «Ci faremo trovare pronti per questo importantissimo evento sportivo - ha spiegato Federico D’Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento - mettendo al centro di tutti gli interventi che verranno programmati, la sostenibilità economica e ambientale attraverso strutture in grado di valorizzare il territorio anche negli anni futuri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA