Oberti: «Le tangenziali? Per i trasporti la vera soluzione è il Mortirolo»
Sabato a Tirano in occasione di uno dei “Driver Training” di Scania si è fatto il punto sui trasporti in Valle

Oberti: «Le tangenziali? Per i trasporti la vera soluzione è il Mortirolo»

All’incontro organizzato da So.Log era presente anche il sindaco di Tirano, Spada, che ha fatto il punto sulla sua tangenziale di Tirano: «Sarei felice per l’apertura del cantiere nel 2020. Il passaggio al Cipe è stato fatto e ora si andrà alla Corte dei Conti prima della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale».

Il prossimo anno l’azienda di autotrasporti di Paolo Oberti festeggerà cento anni di attività. La So.Log rappresenta indubbiamente un simbolo di Tirano. Fra i segreti di longevità sicuramente l’attenzione dell’azienda all’evolversi delle esigenze, sempre pronta ad aggiornarsi. In questo contesto si inserisce la collaborazione con Scania (presente sabato il presidente e ad di Italscania Franco Fenoglio) per la formazione dei conducenti di veicoli industriali che è stata presentata ieri nel quartier generale dell’azienda tiranese.

Per il patron Oberti è stata l’occasione per fare un panoramica sul settore trasporti in provincia: «Dopo un’attesa di decenni non sono un paio di mesi di ritardo sull’apertura della tangenziale di Morbegno a mettere in dubbio la bontà e l’efficacia dell’opera. Ora aspettiamo anche quella di Tirano. Queste due tangenziali miglioreranno la vita dei cittadini, ma per il nostro settore ha un ruolo fondamentale il traforo del Mortirolo. Attualmente ci vogliono due ore per raggiungere lo snodo di Milano e poi c’è il rischio di restare comunque bloccati nel traffico. Per noi è fondamentale raggiungere lo snodo di Brescia e il Mortirolo è prioritario. La nuova giunta regionale lombarda si faccia dare i soldi dall’Unione europea ed inizi a concretizzare».

All’incontro era presente anche il sindaco di Tirano Franco Spada che ha fatto il punto sulla sua tangenziale di Tirano: «Sarei felice per l’apertura del cantiere nel 2020. Il passaggio al Cipe è stato fatto e ora si andrà alla Corte dei Conti prima della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. È un’opera di 145 milioni di euro che porterà un grande indotto sul nostro territorio. Non sono preoccupato per i ritardi sull’apertura della tangenziale di Morbegno: cosa volete che sia qualche mese in più o in meno rispetto a tutto il tempo che abbiamo aspettato finora».

Spada analizza il settore dell’autotrasporto, da sempre cruciale a Tirano: «Le aziende investono, sono sempre attente al mercato, un’attenzione che permette loro di stare sul mercato nonostante la posizione disagiata geograficamente non giovi. Noto grande attenzione per la tutela dell’ambiente che è un po’ anche quello che facciamo noi come amministrazione comunale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA