Nuovo motore per la casa di riposo  «Sarà una struttura all’avanguardia»
All’open day la presentazione del neo presidente della fondazione

Nuovo motore per la casa di riposo

«Sarà una struttura all’avanguardia»

Sondalo, Pietro Del Simone è il neo presidente della Fondazione Francesco Siccardi. Il Comune ha ceduto la gestione della Bellavista «ma non l’abbandona e controllerà».

L’open day della casa di riposo Bellavista di Sondalo e la presentazione al pubblico del neo presidente della “Fondazione Francesco Siccardi”, Pietro Del Simone, sono stati l’occasione per avere l’uno accanto all’altro i tre uomini che ha fatto la storia della casa riposo negli ultimi quattro anni, quelli della svolta storica che ha portato al passaggio di gestione dal Comune alla neonata fondazione.

Sono il sindaco di Sondalo, Luigi Grassi, il primo presidente della fondazione Luigi Gianola, che dopo un paio di anni al timone ha lasciato a Del Simone. «Gianola ha imbastito l’abito sontuosamente, Del Simone l’ha cucito alla perfezione nei dettagli» ha affermato il sindaco Luigi Grassi, visibilmente soddisfatto per essere giunto al termine di un cammino che non è stato facile: la casa di riposo era un pesante fardello per le casse comunali e oltre a gravare nei bilanci, lasciava l’amaro in bocca agli amministratori perché i tagli statali non consentivano poi di avere le risorse economiche per la gestione che avevano in mente.

«Per passare dalla gestione comunale alla nascita della fondazione e al passaggio di gestione sono stati quattro anni di grande impegno, nei quali non sono mancati i momenti di scoramento con il timore di non poter coronare il sogno - ha detto Grassi -. Ringrazio di cuore tutti i dipendenti, gli ospiti e i parenti, che hanno capito le difficoltà. I dipendenti si sono trovati su un aereo in avaria senza carburante, siamo riusciti ad atterrare al primo aeroporto tutti sani e salvi e ora abbiamo cambiato motore. Il Comune non abbandona la casa di riposo perché controllerà annualmente l’operato della fondazione e verserà le quote dei cittadini di Sondalo che non riescono a pagare la retta».

Per Gianola due anni di tessitura nella fase burocratica di creazione della fondazione, ora resta come revisore dei conti: «In questo periodo, nel quale sono stato responsabile della casa di riposo, ho ribadito negli incontri con i responsabili delle case di riposo dei comuni limitrofi l’importanza di unire i servizi per ridurre i costi, per ora sono rimasto inascoltato, ma il mio auspicio e che il dialogo possa riprendere».

Per l’ex sindaco di Tirano, Pietro Del Simone, una nuova sfida: «Ringrazio il sindaco, Gianola e il mio Cda per il gran lavoro svolto. Il primo obiettivo è quello di stabilizzare la posizione dei dipendenti: ora sono assunti direttamente dalla fondazione o dalla cooperativa San Michele, mentre prima avevamo varie cooperative. Siamo riusciti ad avere una direzione sanitaria affidata alla dottoressa Nora Partesana e abbiamo una figura di coordinamento che non c’era fra le varie figure professionali che si chiama Jenny Colturi. Avremo una bella casa di riposo all’avanguardia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA