Nuovo mercato coperto a Sondrio, già iniziati i lavori: i dubbi della minoranza
La zona interessata è quella di piazzale Bertacchi

Nuovo mercato coperto a Sondrio, già iniziati i lavori: i dubbi della minoranza

L’interpellanza: i gruppi di opposizione in Comune chiedono lumi sul cantiere nello stabile di zona Bertacchi. «C’è un impegno per il progetto nel quartiere sud ovest».

In piazzale Bertacchi Coldiretti ha avviato i lavori di ristrutturazione dell’ex deposito degli autobus, che fine faranno ora il progetto del mercato agricolo alla Piastra e il mercato agricolo in piazza Cavour? A chiederlo sono i consiglieri di opposizione di lista Giugni, Pd, Sondrio democratica e Sondrio 2020, che per il prossimo consiglio comunale hanno presentato un’interpellanza indirizzata al nuovo sindaco Marco Scaramellini e alla sua giunta sul tema “Mercati agricoli e coperti a Sondrio”.

«Ai primi di luglio Coldiretti ha iniziato un intervento di manutenzione straordinaria sull’edificio dell’ex autostazione in piazzale Bertacchi - ha spiegato ieri il consigliere comunale Nicola Giugni illustrando i contenuti dell’interpellanza -, stabile nel quale l’associazione di categoria a suo tempo aveva annunciato di voler realizzare un mercato coperto dei prodotti agricoli. Questo lascerebbe pensare che siano stati avviati i lavori per realizzare la struttura in piazzale Bertacchi anziché alla Piastra, come concordato con il Comune nel quadro del progetto sul bando per le periferie, che prevede, come noto, anche la creazione di un mercato coperto in largo Sindelfingen a cura di Coldiretti».

Nei mesi scorsi il Comune ha approvato la convenzione con l’associazione di categoria e il progetto definitivo per la struttura alla Piastra, ha ricordato Giugni, e di fronte all’avvio del cantiere in piazzale Bertacchi i gruppi consiliari del centrosinistra hanno deciso di chiedere chiarimenti alla nuova amministrazione. «La scelta fatta da Coldiretti - ha proseguito Giugni - significa l’abbandono del progetto alla Piastra? C’è una convenzione sottoscritta mesi fa e il mercato coperto ha una valenza importante per lo sviluppo e il rilancio del quartiere, nel quadro di un piano peraltro condiviso nella sostanza da tutte le compagini che si sono presentate alle elezioni. Cosa intende fare l’amministrazione su questo fronte? E non dimentichiamo gli effetti che questo intervento può avere sul mercato della terra che si tiene il venerdì in piazza Cavour, un’iniziativa che ha portato effetti positivi per il centro storico».

Altro tema, l’inserimento di una realtà di questo tipo in piazzale Bertacchi: «Vogliamo capire se siano stati interpellati su questa partita i commercianti della zona e gli operatori del mercato settimanale - ha sottolineato Michele Iannotti del Pd -, anche perché a suo tempo i rappresentanti degli ambulanti avevano espresso delle preoccupazioni in questo senso». Senza dimenticare gli aspetti legati alla viabilità e alla disponibilità di parcheggi in zona, ha sottolineato Giugni. «Non siamo contrari all’insediamento in piazzale Bertacchi - ha rimarcato Marina Cotelli di Sondrio 2020 -, ma va inserito in una valutazione di sistema che non vada a danneggiare il mercato settimanale e l’appuntamento del venerdì in piazza Cavour, o a privare la Piastra di un’opportunità di rilancio».

E poi c’è anche una questione di metodo, hanno sottolineato i consiglieri di opposizione: «In campagna elettorale si è parlato molto di ascolto delle esigenze della città - hanno evidenziato Giugni e Gianpiero Busi di Sondrio democratica -, c’è da capire se corrisponda a questo metodo un’iniziativa avviata soltanto quattro giorni dopo il ballottaggio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA