Nuovo arresto per droga  Grosottino ai domiciliari
La droga e il contante sequestrato in casa del valtellinese

Nuovo arresto per droga

Grosottino ai domiciliari

In cantina aveva marijuana e mille euro in contanti. Dopo la convalidala scarcerazione.

Arresti domiciliari per un 54enne di origini grosottine, finito in manette con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio. L’operazione dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tirano risale a giovedì scorso.

L’uomo è stato fermato a bordo di una Fiat Regata sulla quale sono state trovate tracce di marijuana. La perquisizione domiciliare ha poi permesso di rinvenire e sequestrare 567 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana occultata in cantina, oltre a un bilancino elettronico di precisione e alla somma di denaro contante pari a 1000 euro, ritenuti provento della presunta attività di spaccio, trovati in cucina insieme ad altri 30 grammi di marijuana conservati in un barattolo del caffè.

I carabinieri hanno calcolato che dalla vendita al dettaglio dell’oltre mezzo chilo di sostanza stupefacente rinvenuta, si sarebbe potuto ottenere un ricavo pari a circa 6.000 euro. Giusto pochi giorni fa due giovani stranieri sono finiti in manette dopo un blitz dell’Arma.

Nella casa che ospitava i due, entrambi richiedenti asilo con passaporto nigeriano, i militari hanno trovato tutte le prove di un avviato giro di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre a 6mila euro, due dosi di eroina e cocaina, sostanza per il taglio e materiale per il confezionamento.

Per i due, inevitabilmente, sono scattate le manette per le accuse (a vario titolo) di produzione, coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che resistenza a pubblico ufficiale. Dopo la convalida sono rimasti in cella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA