Nuovi sistemi radio per la polizia locale  «Tempi più veloci in caso di emergenza»
Le telecamere sulla nuova 38. Ora si sta provando il secondo lotto

Nuovi sistemi radio per la polizia locale

«Tempi più veloci in caso di emergenza»

Grazie ai fondi della Regione comunicazioni più facili tra pattuglie e sala operativa . Continuano i test per le telecamere del secondo lotto della videosorveglianza mandamentale

Arrivano risorse dalla Regione per le dotazioni strumentali utili a fronteggiare le varie emergenze in tema di sicurezza e la polizia locale del Morbegnese sarà dotata di nuovi sistemi radio. Sono 84 i Comuni, in forma singola o associata, destinatari del cofinanziamento di Regione Lombardia del bando per l’acquisto di dotazioni tecnico strumentali destinati ai corpi e servizi di polizia locale.

Fra i 58 progetti finanziati per i singoli Comuni c’è anche quello di Morbegno, a cui sono stati assegnati 12.500 euro. L’importo verrà utilizzato dalla polizia associata della Bassa Valle per i nuovi strumenti radio che saranno in dotazione subito dopo l’estate. «Si tratta – precisa il comandante Paolo Tarabini - di una strumentazione per il collegamento radio con il sistema dalla sala operativa. In questo modo, si potrà snellire e rendere più efficiente l’intervento sul posto delle pattuglie anche e soprattutto in situazioni di emergenza».

«E al momento - ancora Tarabini - sono in fase di test le telecamere che rientrano nel secondo lotto della videosorveglianza mandamentale che hanno lo scopo di leggere targhe e controllare i veicoli sotto il profilo delle assicurazioni. Queste telecamere sono installate all’uscita alla variante di Morbegno fra Talamona e Ardenno; ad Ardenno all’ingresso della Val Masino, all’ingresso di Buglio in Monte sulla Statale 38, a Traona, Rogolo e sulla Statale 36 località Gera Lario».


© RIPRODUZIONE RISERVATA