Nuovi itinerari, pass, cura dell’ambiente  Quante novità a “Morbegno in cantina”
Atteso il pubblico delle grandi occasioni per l’evento “Morbegno in cantina” al via il 28 settembre

Nuovi itinerari, pass, cura dell’ambiente

Quante novità a “Morbegno in cantina”

Si delineano i contorni della manifestazione in calendario dal 28 settembre. Bernasconi, presidente del consorzio: «Lavoro intenso con le associazioni per la buona riuscita».

Parte il conto alla rovescia per “Morbegno in cantina”, che quest’anno taglia il traguardo delle 24 edizioni con tante novità. Quella più rilevante è il nuovo itinerario in Valmasino e per l’evento in città tanti perfezionamenti su una formula consolidata e attenzione particolare all’ambiente. La manifestazione “econogastronomica” si aprirà il 28 settembre nei weekend fino al 13 ottobre e si prepara ad accogliere i visitatori fra i cinque itinerari per oltre 99 cantine e postazioni di degustazione, quattro quelli previsti a Morbegno e uno in Val Masino per un’offerta sempre più ampia e focalizzata sulle diverse fasce di pubblico.

«La novità più importante di quest’anno riguarda l’introduzione di “Valmasino in Cantina” - affermano dal consorzio di Morbegno che coordina la manifestazione -, un evento studiato in stretta collaborazione con gli operatori della Val Masino, che si caratterizza su un percorso di cantine suddivise sulle località di Cataeggio, Filorera e San Martino. Nel centro storico di Morbegno gli itinerari sono quattro, curati dalla qualificata presenza di sommelier dell’Ais».

Fra questi spicca il percorso Oro, che si sviluppa tra antiche cantine e il prestigioso palazzo Malacrida. Un’altra novità è il pass “open” dedicato a chi non vuole avere nessun vincolo di itinerario, oppure per esperti di settore che vogliono scegliere in autonomia fino a otto tra le 31 cantine. Presenti anche i pass ridotti “driver” per i visitatori che non vogliono o non possono degustare il vino, che avranno accesso a tutte le cantine del percorso scelto e agli assaggi di prodotti tipici.

Per i ragazzi da 11 a 17 anni accompagnati dai genitori è previsto il pass ridotto teenager. Per i celiaci, invece, è prevista la possibilità di ritirare in ogni cantina un piccolo certificato sostitutivo dei prodotti contenenti glutine. Nelle cantine Oro verranno utilizzati esclusivamente prodotti plastic free e in quelle dove è previsto servizio di cucina le associazioni utilizzeranno quanto più possibile prodotti senza plastica. «Abbiamo lavorato intensamente dalla data dell’insediamento del nuovo Cda in stretta collaborazione con le associazioni per garantire la buona riuscita dell’evento - afferma il nuovo presidente del consorzio morbegnese, Luigi Bernasconi -. Stiamo ponendo molta attenzione sugli aspetti legati alla sicurezza collaborando con le forze dell’ordine, sulla sostenibilità ambientale cercando di utilizzare quanto più possibile prodotti “plastic free” e sulla collaborazione con l’Unione commercio mandamentale per dare agli esercizi la possibilità di ampliare la superficie di vendita esterna».

La promozione della manifestazione è affidata al sito web www.morbegnoincantna.it già attivo per la prevendita dei pass, ai canali dedicati sui principali social network: Facebook.com/morbegnoincantina2019, su Instagram all’indirizzo @morbegnincantna2019, sulla stampa e nei selezionati network televisivi e radiofonici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA