Nuova vita per l’ex latteria  Potrà diventare un museo
Il passaggio della chiave della latteria tra Stefano Rumo e Franco Marantelli

Nuova vita per l’ex latteria

Potrà diventare un museo

Le chiavi dell’edificio consegnate al sindaco Marantelli

«Prima cosa la messa in sicurezza»

Il passaggio di consegne della ormai ex latteria agricola turnaria di Valle Maggiore di Villa di Tirano al Comune di Villa – simbolicamente rappresentato dalla chiave dell’immobile e da uno stampo per il burro – ha avuto un che di curioso.

I soci dell’ex latteria, infatti, hanno incaricato come liquidatore Stefano Rumo, allevatore il cui trisnonno Antonio Favernel 1903 era fra i soci fondatori della latteria, il quale ha passato il testimone al sindaco di Villa, Franco Marantelli, anch’egli allevatore.

Coincidenze a parte, a Villa dove lo stabile della Val Maggiore, dopo anni di abbandono, è stato ceduto all’amministrazione comunale, dopo l’ok venuto dall’assemblea dei soci, in modo che possa essere riqualificato e riutilizzato per attività civiche.

«Accogliamo con piacere questa donazione – afferma il sindaco Marantelli – che intendiamo sistemare condividendo con i soci dell’ex latteria la destinazione. Fra le idee ventilate c’è quella di realizzare al piano terra un museo dell’agricoltura, approfittando degli strumenti ed oggetti ancora presenti sul luogo e arricchendo le sale con proiezioni multimediali e ricostruzioni storiche. Al primo piano, invece, si potrebbe realizzare la sede dell’associazione Amici degli anziani. Prima di tutto, però, dovremo mettere in sicurezza la latteria, visto che il tetto è in precarie condizioni e poi trovare i fondi per poter riqualificare l’intero immobile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA