Notte di San Lorenzo,al lume di candela  Chiavenna è magica
Uno dei numerosi spettacoli organizzati a Chiavenna per la festa del patrono

Notte di San Lorenzo,al lume di candela

Chiavenna è magica

Gli spettacoli organizzati in centro hanno richiamato tantissimi residenti e turisti. Causa pioggia, il concerto si è tenuto in collegiata

Successo venerdì sera per la seconda edizione de La Notte di San Lorenzo, “appuntamento al buio” lungo le vie del centro storico di Chiavenna voluto dall’Unione Commercio e Turismo della Valchiavenna per celebrare il patrono della città. Una Chiavenna a lume di candela ha accolto molti i turisti, offrendo negozi aperti e spettacoli di intrattenimento. Tutto rigorosamente, o quasi, a lume di candela.

La giornata sembrava partita nel modo peggiore. Soprattutto il pomeriggio, quando sulla Valchiavenna si è abbattuto un forte temporale. Cessata la pioggia la serata è trascorsa in modo piacevole con spettacoli lungo le vie del centro storico. In piazza Bertacchi spettacolo di fuoco con Zariska Free Performer. In piazza Crollalanzaconcerto di campane tibetane con Massimo Meraviglia. In piazza Pestalozzi un altro spettacolo di fuoco con NinimiFire. A Santa Maria il concerto acustico dei Folk’s Blood. A Santa Rosalia, invece, esibizione dei Drumstick Duo In Handpan. Per chi è arrivato fino a piazzetta Persenico, concerto di gong proposta da Fausto&Roberta.

La pioggia ha invece reso di fatto impraticabile la sede tradizionale di Palazzo Vertemate Franchi per l’esibizione dell’orchestra Francesco Rogantini. Trasferimento, quindi, nella chiesa di San Lorenzo a Chiavenna. Comunque gremita. Il concerto, molto applaudito, si è concluso con l’inedito “Preludio” dell’opera “Die Glocken von Plurs” di Carl Robert Gruner dedicato ai 400 anni della frana di Piuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA