Notte dei saldi, lo shopping sarà fino alle 24
Domani andrà in scena la “Notte dei saldi”

Notte dei saldi, lo shopping sarà fino alle 24

Commercio, da domani acquisti scontati e prolungati nel capoluogo, a Morbegno, Tirano, Bormio e Livigno. Ma le attività dell’Unione proseguono con altre iniziative.

Nella prima giornata dei saldi estivi gli amanti dello shopping avranno decisamente più tempo del solito per fare acquisti. Domani infatti in diversi centri della provincia andrà in scena la “Notte dei saldi”, con i negozi aperti fino a mezzanotte: l’iniziativa è dell’Unione commercio, turismo e servizi e si terrà a Sondrio, Morbegno (con il titolo di “Saldi by night”), Tirano, Bormio e Livigno. Serrande alzate e porte aperte fino a tarda ora, insomma, per proporre un appuntamento speciale a residenti e turisti che vorranno fare acquisti approfittando degli sconti stagionali, un appuntamento che negli ultimi anni sta cambiando rispetto alla tradizione, visto che in numerose realtà già da qualche settimana sono partite promozioni e iniziative speciali che di fatto anticipano la partenza dei saldi.

Calendario e modalità organizzative delle vendite speciali sono argomenti discussi spesso nel mondo del commercio, si sa, ma in ogni caso l’appuntamento con i saldi estivi 2019 secondo l’ufficio studi di Confcommercio muoverà un valore economico significativo. Secondo le stime dell’associazione di categoria e di Federazione moda Italia, infatti, di qui ai primi di settembre – quando ci sarà la chiusura dei saldi - a livello nazionale gli acquisti toccheranno un valore complessivo di circa 3,5 miliardi di euro per abbigliamento, calzature, pelletteria, accessori, articoli sportivi e tessile per la casa, con una spesa media per famiglia di circa 224 euro, più o meno 97 euro a persona.

«I saldi estivi valgono circa il 12% dei fatturati dei fashion store – ha spiegato nei giorni scorsi il presidente nazionale di Federazione moda Italia – Confcommercio Renato Borghi -. L’auspicio è che almeno in questi saldi riparta la corsa allo shopping e si possa riscontrare un’effervescenza dei consumi». Dopo una stagione primaverile in cui «le vendite sono letteralmente saltate», ha affermato Borghi, nel mondo dell’abbigliamento gli esercenti sperano insomma in un segnale positivo dai saldi. E proprio per animare i centri principali della provincia l’Unione ha deciso di promuovere la “Notte dei saldi”, invitando i negozianti a tenere aperte le proprie attività perché la serata sarà «un’opportunità commerciale certamente di rilievo per le aziende che vorranno partecipare». L’appuntamento è per domani sera, come detto, ma le attività dell’Unione per animare le città e invogliare allo shopping non finiscono certo qui.

A Morbegno e Tirano infatti stasera prenderanno il via due rassegne che ormai sono diventate appuntamenti fissi del calendario estivo: i “Venerdì in festa” nella città del Bitto e “Vivi le notti” a Tirano, che poi proseguiranno con diverse serate, mentre a Bormio e Sondrio commercianti ed esercenti partecipano all’animazione estiva organizzata dai due Comuni e dalle associazioni dei rispettivi territori. L’obiettivo, spiegano dall’Unione, è «contribuire ad animare e a rendere più accoglienti i centri mandamentali interessati». A Chiavenna, invece, già da settimane è partito il programma di manifestazioni promosso dall’associazione mandamentale dell’Unione, che proseguirà anche durante l’estate. Domani sera poi inizierà la rassegna “Chiavenna in musica”, mentre il 19 luglio si terrà l’“Aperitivo gourmet” con i “gemellaggi” fra bar e ristoranti della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA