Nonna stava soffocando con il cibo  Salvata dalla nipote di 12 anni
Marta Ratti con papà Marco, soccorritore della Croce Azzurra

Nonna stava soffocando con il cibo

Salvata dalla nipote di 12 anni

Porlezza Il racconto della signora che ha rischiato di morire «Non ce la facevo più, poi ho sentito dei colpi di Marta e ho ripreso a respirare. È stata grande»

Ha fatto tutto con semplicità, nonostante la situazione fosse critica, ma il suo intervento ha consentito di salvare la vita alla nonna.

E il suo gesto diventa importante, forse addirittura eroico se consideriamo l’età: appena 12 anni.

Marta Ratti, frequenta la seconda media a Porlezza e al rientro dalla mattinata di lezioni pranza sempre a casa della nonna a Cima.

«Ho ingerito con un po’ di foga due bocconi di risotto - racconta la donna - che si sono bloccati prima di confluire nell’esofago. Ho avvertito subito la difficoltà a respirare e, istintivamente, ho iniziato a tossire, senza peraltro riuscire a far defluire i bocconi. La situazione, insomma, si è fatta molto critica».

. «Mi sentivo ormai mancare ed ero piegata in due e già cianotica – racconta nonna Paola – Ad un certo punto ho avvertito dei colpi fra le scapole indirizzati verso l’alto e, quando ero convinta di non farcela più, ho ripreso a respirare. È stata un’autentica liberazione. C’è voluto un po’ per riacquistare la piena lucidità, ma poi ho capito la portata di quel che aveva fatto mia nipote e l’ho abbracciata».

Anche Marta era ancora spaventata. Non per caso conosceva la manovra di disostruzione: il papà è volontario della Croce Azzurra e più volte lo aveva visto fare le dimostrazioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA