Lunedì 09 Giugno 2014

Non solo sport a Piateda

Mostre e spettacoli suggestivi

Le Ladiesgang

Non solo sport. Anzi. In occasione dei Mondiali di canoa, la biblioteca di Piateda, collaborando con alcune associazioni del territorio, propone una serie di iniziative culturali.

Il programma avrà inizio martedì 10 giugno alla Centrale Edison (ore 21) con un concerto delle Ladiesgang, la formazione tutta al femminile diretta da Consuelo Orsingher che si rifà all’età d’oro dello swing italiano, e ultimamente ha conquistato la finale del Videofestival Live, in programma a Padova tra il 24 e il 25 giugno, con il brano originale “Tanga a Pois”. Le Ladies (Savina Mariana, Celestina Fanoni, Lorena Joli, Cecilia Rizzi, Claudia De Pedro, Katiuscia Patalano, Nicla Castelli, Simona Mazza, Luisa Paganini) propongono un set ispirato a modelli vocali come Trio Lescano e Andrew Sisters, interpretando classici quali “Tulipan”, “Ma le gambe”, “Ho un sassolino nella scarpa”, “Baciami piccina” e altri ancora ma con una verve tutta moderna, facendosi apprezzare per qualità musicale ed energia nei diversi concerti che hanno tenuto in Valtellina e fuori.

Mercoledì 11 giugno la compagnia “Quelli che perdono i pezzi” rappresenterà in Mediateca (ore 21, ingresso 8 euro, prenotazione consigliata) “Un viaggio con GiGi”, spettacolo dedicato al teatro-canzone di Giorgio Gaber. Patrizia Pili al canto e l’attore Bruno Fanchetti, con i ricami chitarristici di Antonello Iannello offrono al pubblico un percorso attraverso i più memorabili brani e i monologhi del signor G. Per la regia di Davide Benedetti, è un tributo ad uno dei più importanti cantautori italiani, ma anche uno spettacolo originale in cui le canzoni si fondono a meraviglia con il teatro secondo la lezione del grande Gaber. Così la piéce passa da toni comici a considerazioni di critica sociale, dalla commedia al dramma.

Infine, venerdì 13 giugno si inaugura alla Mediateca la mostra fotografica “Scossa Elettrica”, in un nuovo allestimento proposto dall’associazione culturale ForteMente. Immagini d’epoca in grande formato ripercorrono la storia del rock Valtellinesi dalle origini nell’era del beat ai giorni nostri, così come i due eleganti volumi rilegati a cura di Paolo Redaelli e Dario Toccalli (il primo anche in collaborazione con Maurizio Ciapponi) editi sempre da ForteMente, che si potranno acquistare nell’occasione a prezzo speciale.

L’esposizione rimane aperta per tutto il fine settimana, venerdì dalle 20 alle 22, sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 20 e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17.

© riproduzione riservata