Niente record, ma che show  Duemila di corsa per l’Avis
Una vera fiumana di partecipanti alla quarantesima Camminata Avis

Niente record, ma che show

Duemila di corsa per l’Avis

Grande partecipazione e grande giornata di sport e solidarietà. Il Trofeo memorial Martina Ceciliani ai runner de La Navicella, La Breva.

Grande partecipazione, grande giornata di sport e solidarietà. Nella giornata del primo maggio, in mattinata con partenza da piazza Sant’Antonio si è svolta la 40ª edizione della Camminata Avis Morbegnese, 4° Trofeo Martina Ceciliani. Sono stati oltre 2000, esattamente 2065 i concorrenti iscritti, che si sono mossi dal centro cittadino indossando la maglietta gadget dell’evento, transitando prima nella zona sud, Arengario, San Rocco, i saliscendi intorno a via e palazzo Malacrida e via Pedemontana, quindi il lungo anello in zona nord, la risalita verso piazza Bossi, il “giro” per il triangolo commerciale. Concludendo con l’arrivo ancora in Sant’Antonio.

Come sempre la marcia, amatoriale e che vede uniti sull’impegno organizzativo e di patrocinio, Avis, Aido, l’associazione italiana per la Donazione di organi, tessuti e cellule, e Admo, per la Donazione di midollo osseo, insieme al Comune di Morbegno è stata l’occasione per portare tanta gente a correre. Nella vera folla di partecipanti, tanti cittadini da Morbegno e da tutta la provincia, gruppi di amici,famiglie con prole, genitori con carrozzine, tanti “baby runner” e anche, al guinzaglio, molti amici a quattro zampe al seguito. In cabina di regia Avis Morbegno sezione don Fausto Rossini (che conta ben 1330 iscritti) con il suo staff dirigenti e volontari. Nei dirigenti, la massima soddisfazione per le dimensioni della manifestazione. «2065 iscritti alla corsa – ha affermato il presidente Avis Morbegno Rocco Acquistapace – sono davvero un bel numero. Non è record della “camminata” in questa sua quarantesima edizione, ma ci si va vicino, poche volte abbiamo superato le 2000 adesioni».

Commento anche da Aido, dal presidente provinciale Maurizio Leali, anche lui a correre e a tagliare il traguardo. «Abbiamo avuto tante adesioni, complice anche un meteo decisamente favorevole. La giornata era bella, calda, clima ideale, per questi eventi il sole è garanzia di successo».

Il Trofeo memorial Martina Ceciliani dedicato ai gruppi organizzati di partecipanti più numerosi, è andato ai runner del team La Navicella, La Breva; dopo di loro le casacche rosse del Csi Morbegno e la comitiva in scarpe da runner della Banda di Delebio. Tra le famiglie più numerose ai blocchi di partenza, primato per Zecca Simone e consanguinei, su Pierandrea Speziale e Renzo Passerini. La gara nei risvolti più agonistici ha visto brillare nella maschile il giovane atleta morbegnese Diego Rossi, 26’25” il suo tempo, su Giovanni Zugnoni, 27’10” e Giuseppe Spini, 27’33”. Nelle donne, prima Cinzia Cucchi, 30’59” su Francesca Galli, 32’28” e Elena Luzzi, 34’56” il suo tempo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA