Nevica in tutta la provincia, disagi per chi va a Livigno
La neve è tornata in tutta la provincia

Nevica in tutta la provincia, disagi per chi va a Livigno

Difficoltà per gli automobilisti e alcuni incidenti sulla strada tra Bormio e il Foscagno, obbligo di catene anche lungo le statali 36 e 37 da Chiavenna e la 39 da Aprica

Le previsioni meteo sono state rispettate. La pioggia e la neve che gli esperti avevano preannunciato per questo fine settimana sono puntualmente arrivate. Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia aveva emesso un avviso di moderata criticità per rischio neve da questa mattina, in particolare per le zoni Alpi Orientali-Alta Valtellina (provincia di Sondrio e quota superamento soglia 900 metri) e Alpi Occidentali-Valtellina e Valchiavenna (provincia Sondrio e quota 800 metri).

Da questa mattina, infatti, nevica in quasi tutta la provincia di Sondrio - compresa la città capoluogo - e dove non nevica sta piovendo, a tratti in maniera anche intensa. La nevicata ha provocato disagi alla viabilità, soprattutto nelle prime ore della mattina, quando molti automobilisti erano senza catene. Ci sono stati anche diversi incidenti, tutti fortunatamente non gravi.

Al momento c’è l’obbligo di catene (anche se si hanno gomme termiche) lungo la statale 301 , partendo dalla zona del Foscagno e di Isolaccia a salire. Obbligo di catene anche lungo la 36 e la 37 da Chiavenna per chi si dirige verso Maiola e Madesimo e lungo la 39 salendo da Aprica. I mezzi spazzaneve sono in funzione in tutta la provincia e gli agenti della polizia stradale - in collaborazione con le polizie locali - sono impegnati a regolare il traffico.

Numerose le chiamate anche ai vigili del fuoco, che sono dovuti intervenire per alberi pericolanti in diversi comuni, da Piuro a Mese a Livigno. Camperisti in difficoltà sono stati aiutati al Passo D’Eira.

Sulla tratta Milano-Lecco-Tirano ci sono disagi per un guasto agli impianti di circolazione tra Sondrio e Colico che sta provocato ritardi superiori alla mezzora in entrambe le direzioni. Un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni a Novate-Mezzola ha provocato ritardi di 40 minuti anche sulla Colico-Chiavenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA