Neve artificiale pronta in 48 ore  «Per Pescegallo è manna dal cielo»
L’impianto di innevamento verrà potenziato

Neve artificiale pronta in 48 ore

«Per Pescegallo è manna dal cielo»

Via libera dall’ente montano al potenziamento dell’impianto esistente. La Comunità montana: «Il nostro obiettivo è potenziare e ammodernare la ski area».

La Funivie Pescegallo incassa il sì della Comunità montana di Morbegno alla compartecipazione a un progetto di potenziamento dell’innevamento artificiale e concretizza così la possibilità di partecipare al bando regionale.

Con un atto di indirizzo, la giunta esecutiva dell’ente montano ha riconosciuto la validità dell’iniziativa attestando l’intenzione di stanziare in apposito capitolo di bilancio un risorse pari a 64mila euro, a titolo di contributo alla Fu.pes., pari al 50% dell’importo non coperto dall’eventuale finanziamento regionale.

«Crediamo molto in questo progetto – afferma Marilisa Paltrinieri, presidente di Fu.pes. - e abbiamo colto l’occasione di questo bando regionale aperto nei giorni scorsi, perchè l’opportunità è di eseguire un lavoro in lotti funzionali ottenendo un risultato di grande valenza per il nostro comprensorio: poter implementare il sistema di innevamento rendendo fruibili le piste in 48 ore. L’atto di indirizzo della Cm è dimostra lungimiranza e sensibilità per il sostegno a una realtà fondamentale per l’economia del territorio». Lo studio di fattibilità prevede la realizzazione di un bacino interrato che riesca a convogliare l’acqua disponibile sul versante delle piste da sci e un sistema di pompaggio sufficiente a garantire l’alimentazione dei cannoni sparaneve. Alla società che gestisce gli impianti – la cui proprietà appartiene alla Pescegallo 2000 – spetterà la manodopera e la copertura finanziaria sarà per il 50% a carico della Regione e per l’altra metà, secondo quanto stabilito dalla giunta esecutiva, interverrà la Comunità montana che detiene il 71% delle quote della società proprietaria. Secondo quanto previsto dal bando, i lavori dovranno essere avviati entro il 2020 e terminati entro l’agosto 2021.

«Il programma di questa Comunità montana prevede tra le proprie finalità il potenziamento e ammodernamento degli impianti sciistici di Pescegallo – riporta la giunta tra le motivazioni che hanno determinato il sostegno al progetto – il progetto di potenziamento dell’impianto di innevamento esistente presentato da Fu.pes. È accoglibile al fine di migliorare il servizio reso dagli impianti sciistici di Pescegallo che rappresentano l’unico comprensorio sciistico del territorio di questo mandamento e offrono un importante servizio pubblico agli utenti, in modo particolare ai bambini e ragazzi per i quali è stato attivato un programma provinciale di avvicinamento allo sci».

Il riferimento è all’iniziativa dello skipass provinciale promosso dal Bim e dagli enti del territorio e rivolto a bambini e ragazzi:«Anche in questa iniziativa la Cm ha dato un grande contributo con ricadute positive per la nostra stazione sciistica – afferma Paltrinieri – quest’anno l’organizzazione dello skipass per i ragazzi è partita in anticipo e questo non può che essere positivo anche per il nostro piccolo comprensorio, ideale per bambini e principianti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA