Multato l’amico di Simone  «Non potevano essere lassù»
Arianna Fontana con Simone Massetti, morto in montagna

Multato l’amico di Simone

«Non potevano essere lassù»

Sanzione dei carabinieri al runner che era con l’amico precipitato

Non avrebbero potuto lasciare il Comune di residenza. Almeno 400 euro

È l’ultimo dei pensieri, adesso, dopo aver visto morire l’amico praticamente davanti ai propri occhi. Un momento che non si può dimenticare, tanto che lui, il testimone della tragedia, non ne vuole parlare.

La tragedia è quella della morte di Simone Massetti, sabato pomeriggio, runner di 34 anni scivolato sulla cresta del monte Palino. L’amico che era con lui, 32 anni, di Castello dell’Acqua, testimone di quella scivolata, colui che ha chiamato i soccorsi e ha sperato fino all’ultimo di rivedere vivo il compagno, è stato multato dai carabinieri per violazione del decreto sugli spostamenti in zona rossa.

Lui e Simone erano saliti a 2.400 metri lungo la cresta che dà sul versante della Val di Togno, nel territorio comunale di Spriana. Iscritti entrambi all’associazione sportiva dilettantistica Castelraider, si stavano allenando. E si è visto notificare una multa. La cifra non è stata specificata, ma sono almeno 400 euro, probabilmente du più, 533 euro, per l’aggravante di essersi recato in automobile fuori dal suo Comune di residenza.

Ma di questo ora il giovane di Castello Dell’Acqua non vuole parlare, perché, davvero, è l’ultimo dei suoi pensieri, l’ultimo dei problemi dopo quello che ha vissuto sabato. Lo abbiamo contattato, ma non vuole dire nulla.

La sanzione applicata dai carabinieri merita però di essere spiegata, perché francamente non c’è molta chiarezza su alcune interpretazioni dell’ultimo Dpcm, che forse potrebbero rivelarsi utili per gli altri sportivi. Niente a che vedere con l’immane tragedia che ha colpito i familiari di Simone e i suoi tantissimi amici, che continuano attraverso i social, ancora increduli per l’accaduto, a lasciare messaggi di cordoglio, amicizia, vicinanza e dolore.

Il 32enne di Castello dell’Acqua, dopo aver vissuto uno dei peggiori momenti della sua vita, si è visto notificare la pesante sanzione. Perché? Secondo i carabinieri non poteva trovarsi dov’era, vale a dire sul territorio di un altro Comune rispetto a quello dove risiede, e di conseguenza non ha rispettato le disposizioni del Dpcm.

Intanto tra i tanti amici che hanno voluto ricordare Simone Massetti, il runner di 34 anni di Sondrio che ha perso la vita in un incidente in montagna sabato mentre si stava allenando sulla cresta del Monte Pallino nel versante verso la Val di Togno c’è anche la campionessa di short-track Arianna Fontana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA