Multati quattro maestri di sci abusivi
I carabinieri in servizio sulle piste da sci impegnati nei controlli sulla sicurezza e sul rispetto delle regolle sulla neve

Multati quattro maestri di sci abusivi

Ricevute alcune segnalazioni, i carabinieri hanno fatto scattare i controlli sull’esercizio della professione. Sulle piste di Livigno due belgi, un polacco e un danese sanzionati con una contravvenzione da mille euro a testa.

La situazione si verifica puntualmente tutti gli anni, dando luogo all’ormai solito strascico di polemiche, malumori e, come in questo caso, anche sanzioni. Il caso è quello dei maestri di sci stranieri che accompagnano le comitive di turisti sulle piste. Secondo i professionisti italiani non ci sono dubbi: si tratta di esercizio abusivo dell’attività. Dello stesso parere sono i carabinieri che, nei giorni scorsi, hanno sanzionato quattro stranieri proprio per aver dato lezioni di sci senza la necessaria licenza.

I quattro, due belgi, un polacco e un danese, sono stati fermati e controllati sulle piste di Livigno. Risultati privi di qualsiasi autorizzazione all’insegnamento, si sono visti comminare una contravvenzione da 1.000 euro ciascuno. dai militari della compagnia di Tirano.

A far scattare i controlli degli uomini dell’Arma sono state alcune segnalazioni arrivate dalla scuole sci del Piccolo Tibet che lamentavano la presenza sulle piste di istruttori non autorizzati.

È stato applicato il Regolamento Regionale 10 del 2004 (l’articolo 10 comma 3 lettera A, per la precisione) in base al quale i maestri che esercitano l’attività il Lombardia devono possedere l’iscrizione all’albo professionale regionale che può essere concessa anche agli stranieri, a patto però che sia stata ufficialmente riconosciuta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA