Motoseghe taroccate  Denunciati due napoletani
Le motoseghe nel baule di una vettura

Motoseghe taroccate

Denunciati due napoletani

Sequestro penale per una dozzina di strumenti recanti marchi contraffatti

Spacciavano motoseghe made in China per le ben più note e costose Stihl, un marchio rigorosamente made in Germany, che è una garanzia tra i boscaioli di tutto il mondo. Lo hanno scoperto i finanzieri della tenenza di Tirano, nel corso di normali posti di blocco su strada, effettuati da militari sia in borghese che in uniforme. Due le macchine, condotte da due napoletani, sulle quali sono state trovate le motoseghe taroccate destinate alla vendita al dettaglio: una dozzina in tutto, occultate nei rispettivi bagagliai.

I finanzieri, insospettiti dall’incredibile somiglianza delle stesse con quelle prodotte dalla nota marca Stihl, hanno accompagnato i due nei locali della caserma al fine di eseguire un riscontro più approfondito.Hanno contattato la sede italiana della multinazionale tedesca, e hanno ottenuto una perizia da parte di un rivenditore locale autorizzato: sia l’azienda che il commerciante hanno confermato la contraffazione dei segni distintivi che identificano la genuinità e l’autenticità delle motoseghe originali Stihl.

Così i militari hanno proceduto al sequestro penale di tutta la merce in questione, e hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Sondrio le due persone, poiché colpevoli di commercializzare, in concorso tra loro, prodotti recanti segni falsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA