Morbegno, cinquanta firme per l’area Passerini
I residenti chiedono un intervento per evitare i bivacchi nell’area

Morbegno, cinquanta firme per l’area Passerini

I cittadini hanno consegnato la petizione in Comune e chiedono un confronto con sindaco e carabinieri.

Sono state consegnate in municipio le 50 firme contro un’area verde pubblica «degradata e pericolosa». E il Comitato di zona ha chiesto entro la fine di gennaio un tavolo di confronto con Comune e carabinieri per mettere a fuoco la situazione. É una vera e propria richiesta di aiuto, ma anche una richiesta di intervento ufficiale rivolta al sindaco di Morbegno e alle forze dell’ordine quella avanzata dai residenti.

I cittadini hanno denunciato innanzitutto una situazione di illegalità, ma riconoscono le «potenzialità dell’area, così proponiamo di abbattere il muro che costeggia via Bottà ed eliminare la siepe fra via Bottà e Merizzi così da creare uno spazio aperto e quindi visibile a tutti. L’aumento di illuminazione più volte promesso sarebbe utile», hanno detto i residenti. «Il nostro intento è di essere anche propositivi, abbiamo voglia di riappropriarci dell’area pubblica che è uno spazio bello, ampio e vederlo così trascurato, mal frequentato e sporco è un vero peccato. Abbiamo voluto dare un segnale “noi ci siamo” e vorremmo ci fosse anche l’amministrazione pubblica, qui nell’area Passerini come in tutti gli altri parchi della città che più volte abbiamo denunciato essere mal tenuti. Ci sono stati casi di esibizionismo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA