Moggio: «Svendo l’Albergo degli sciatori  Questa Valsassina non ha futuro»
L’imponente Albergo degli sciatori: è stato costruito nel 1975

Moggio: «Svendo l’Albergo degli sciatori

Questa Valsassina non ha futuro»

Lo sfogo del proprietario Egidio Motta

«Lo cedo a due milioni : ad Artavaggio non c’è più niente»

L’Albergo degli sciatori è in vendita a due milioni di euro.

Costruita nel 1975, l’imponente struttura dei Piani di Artavaggio è chiusa da oltre dieci anni; e il proprietario, Egidio Motta, ha deciso di disfarsene. «Cosa me ne faccio? - domanda tra il sarcasmo e l’amarezza - Ad Artavaggio non c’è niente».

Si può dire che l’albergo sia un simulacro dei fasti dei bei tempi passati: quando ai Piani di Artavaggio si sciava, la località turistica valsassinese era la meta di centinaia di turisti (e quindi di clienti). Giravano i soldi, all’epoca: anni ’70-’80, ai tempi della “Valsassina da bere”. Poi tutto è andato come non doveva andare.

Chiusa, poi riaperta la funivia, di impianti da sci non ce ne è più ombra.

Motta, dopo una lunga attesa, ha infine deciso: «Qualcuno vuole l’albergo? Lo vendo, anzi, lo svendo» annuncia.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA