Mix di sport, cultura, vino e sapori  Tutto pronto per la Wine trail 2018
Un’immagine dello scorso anno della corsa tra i vigneti

Mix di sport, cultura, vino e sapori

Tutto pronto per la Wine trail 2018

Oltre 2.500 gli atleti di 30 nazionalità diverse impegnati nella corsa il 10 novembre . Tre le distanze previste: 12, 21 e 42 km - Il villaggio degli atleti sarà allestito in piazza Garibaldi.

Sport, paesaggi, cultura, vino e sapori. «Un mix unico», per una gara che diventa sempre più una vetrina per tutto il territorio: è iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per l’edizione 2018 della Valtellina Wine trail, che sabato 10 novembre vedrà impegnati nelle tre distanze da percorrere sui terrazzamenti - 12, 21 e 42 chilometri - oltre 2.500 atleti di trenta nazionalità diverse. Dopo la presentazione a Milano nelle scorse settimane, martedì mattina la sala consiliare di palazzo Pretorio ha ospitato un incontro dedicato a questa Wine trail numero sei, che vede il supporto di Comune, Provincia, Regione, Bim e Camera di commercio insieme a numerosi sponsor, con la Rigamonti e il Consorzio vini in prima fila.

Con il “villaggio” della Wine trail in piazza Garibaldi, il traguardo delle tre distanze e la festa conclusiva della manifestazione Sondrio sarà fra i protagonisti della giornata di gara, ha rimarcato il sindaco Marco Scaramellini nel suo saluto iniziale, e insieme agli altri Comuni coinvolti - rappresentati ieri dal sindaco di Castione Massimiliano Franchetti - palazzo Pretorio è pronto a fare la sua parte per la riuscita della manifestazione. «L’obiettivo della nostra amministrazione - ha rimarcato Scaramellini, che ha letto anche il messaggio di saluto del prefetto Giuseppe Mario Scalia - è dare a questa iniziativa un’importanza sempre maggiore oltre il territorio provinciale, perché si tratta di un importantissimo appuntamento di sport che sa diventare promozione della nostra provincia».

La Wine trail riesce infatti ad unire diversi aspetti cruciali per far conoscere il territorio, ha rimarcato il presidente della Camera di commercio Emanuele Bertolini: «Gli organizzatori hanno portato avanti con caparbietà un’iniziativa importante - ha sottolineato -. All’inizio una gara del genere sembrava una cosa troppo grande da organizzare, invece è diventata uno splendido evento che ha attrattiva sportiva, culturale, gastronomica, il mix perfetto per la Valtellina». Il legame fra la Wine trail e il contesto in cui si svolge è l’elemento cruciale della manifestazione, ha evidenziato Marco De Gasperi a nome degli organizzatori: «Il territorio per noi è la gara», ha affermato il campione di corsa in montagna, ringraziando il Consorzio tutela vini e viticoltori per la collaborazione.

«In questo periodo dell’anno i vigneti regalano una bellezza straordinaria – ha evidenziato il presidente del Consorzio Aldo Rainoldi -, la Wine trail ci mostra i nostri terrazzamenti ai visitatori e ai partecipanti in un momento splendido. E quest’anno la soddisfazione è ancora più grande, perché arriviamo da una delle vendemmie più belle che abbia mai visto».

Nel percorso di crescita della manifestazione è stato importante il supporto delle istituzioni, ha rimarcato ancora De Gasperi: «All’inizio non è stato semplice far capire cosa volessimo fare – ha spiegato – ma il sostegno è sempre arrivato e le piccole realtà locali della media Valtellina riescono sempre a dare qualcosa in più, a coinvolgere la popolazione anche se magari hanno meno realtà sportive rispetto ad altre zone. Quest’anno sperimenteremo l’arrivo in notturna che dà sempre un’emozione particolare, è un’esperienza speciale per ogni corridore, e speriamo che la Valle ci regali un tramonto come quelli che abbiamo visto qualche giorno fa». E mentre gli iscritti si preparano agli ultimi giorni di allenamento, gli organizzatori sono pronti a mettersi al lavoro per una giornata che sarà speciale per tutti, pubblico compreso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA