Migranti al lavoro, Sondrio firma il protocollo

Migranti al lavoro, Sondrio firma il protocollo

Declinazione cittadina per il documento messo a punto dalla Prefettura per consentire ai migranti presenti nelle strutture provinciali di svolgere lavori di volontariato sul territorio che li ospita e inviato a tutte le realtà comunali di Valtellina e Valchiavenna.

Porta la firma della cooperativa Ippogrifo (insieme all’associazione Spazio Comune), che l’ha proposta a palazzo Pretorio, dell’amministrazione comunale sondriese e della Prefettura, appunto, l’iniziativa rivolta ad alcuni migranti ospiti in città sotto la gestione di Ippogrifo che prenderà il via subito dopo Ferragosto.

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato la delibera che consentirà al Comune di proseguire con le attività già inaugurate lo scorso anno, ma di farlo all’interno di una cornice istituzionale chiara e uguale per tutte le amministrazioni di Valtellina e Valchiavenna.

«Il protocollo - spiega l’assessore all’Ambiente Pierluigi Morelli - regolamenta in modo chiaro la possibilità per i migranti di svolgere attività lavorative di volontariato. Un modo per migliorare il benessere di chi è ospitato, che così si sente utile e può essere protagonista della vita della comunità e che va a vantaggio della comunità stessa».

«Un modo per far sentire anche questi ragazzi in qualche modo gratificati» aggiunge l’assessore alle Politiche sociali Loredana Porra.

Nei prossimi giorni Comune e Ippogrifo stileranno un elenco delle possibili attività e anche un calendario per il loro svolgimento da parte dei componenti maggiorenni di tre nuclei familiari ospitati da Ippogrifo a Sondrio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA