Michele e il sogno di volare

È uno dei “top gun” italiani

Ha 25 anni ed è di Chiavenna, da cinque si prepara per l’importante traguardo - La cerimonia di “graduation” alla presenza dell’ammiraglio Usa Bill Gortney

Michele e il sogno di volare È uno dei “top gun” italiani
Michele Trussoni ora è in Italia e prenderà servizio in Puglia

Si chiama Michele Trussoni. Ha 25 anni, è di Chiavenna ed è uno dei tre nuovi “Top Gun” dell’Aeronautica Militare italiana. Lo scorso 27 giugno cinque tenenti del corpo italiano hanno ricevuto l’Aquila Turrita a conclusione del complesso e lungo iter di addestramento seguito presso il Programma Euro-Nato Joint Jet Pilot Traning di Sheppard, negli Stati Uniti. La cerimonia di Graduation si è svolta alla presenza dell’intera leadership internazionale del Programma e, questa volta, nelle vesti di Guest Speaker è intervenuto addirittura Bill Gortney, l’ammiraglio comandante della flotta degli Stati Uniti.

La cerimonia “solenne” di Graduation è stata preceduta da una serata conviviale a carattere “nazionale”, per festeggiare insieme ai familiari arrivati dall’Italia. La consegna delle cosiddette “Wings” è arrivata al termine di un addestramento massacrante per i cinque militari italiani. Due dei quali saranno destinati al trasporto merci, mentre gli altri siederanno alla guida dei caccia. Un anno e mezzo di allenamenti durissimi senza soste nella base statunitense. Il percorso per arrivare all’ambito traguardo è stato duro. Cinque anni fa, terminato il liceo scientifico all’istituto Leonardo Da Vinci di Chiavenna per Michele è arrivato il momento di scegliere il proprio futuro. E di dubbi non ce ne sono stati.

Fin da piccolo appassionato di volo, e di caccia pur non provenendo affatto da una famiglia di tradizioni militari, aveva ben in mente cosa voleva fare. Ancora fresco il ricordo dei disegni realizzati da bambino, con un tema pressoché unico: il volo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA