Mezzi di trasporto, criticità ed esigenze  È pronto il questionario
La stazione ferroviaria di Sondrio

Mezzi di trasporto, criticità ed esigenze

È pronto il questionario

Sarà distribuito agli alunni di tutti gli istituti superiori del territorio il questionario sui mezzi di trasporto messo a punto dalla Consulta provinciale degli studenti (Cps).

È solo questione di giorni e poi sarà distribuito agli alunni di tutti gli istituti superiori del territorio il questionario sui mezzi di trasporto messo a punto dalla Consulta provinciale degli studenti (Cps), con l’obiettivo di “fotografare” da una parte le criticità e, dall’altra, di raccogliere le richieste di chi ogni giorno si serve di bus e treni per andare a scuola.

Un impegno che la Cps si era presa lo scorso anno e che acquista ancor più significato alla luce del disastro ferroviario, costato la vita giovedì mattina fa alle porte di Milano a tre donne, provocando decine di feriti.

Ma è proprio sul tema della sicurezza, che pone l’accento Giada Urbani: «Ormai siamo pronti con il nostro questionario - garantisce la presidente della Cps, il massimo organismo di rappresentanza degli oltre 8.000 studenti che frequentano le scuole superiori di Valtellina e Valchiavenna -. Aspettiamo solo l’ok del delegato ai trasporti, dopodiché all’inizio del mese di febbraio lo distribuiremo in ogni scuola. Soprattutto sui treni verteranno i quesiti, rivolti agli studenti: il problema vero anche sul nostro territorio riguarda il trasporto su rotaia. Con particolare attenzione all’aspetto della sicurezza».

Secondo Urbani, dal loro osservatorio privilegiato, servendosi tutti i giorni dei treni, gli studenti potranno restituire un quadro preciso della situazione: «Con domande semplici si chiede di individuare le principali problematiche, di segnalare eventuali anomalie oppure i ritardi - prosegue Urbani -. D’altra parte però, anche per quanto riguarda il trasporto su gomma, chiediamo che si facciano proposte costruttive, per migliorare il panorama generale dei trasporti, in un’ottica di collaborazione reciproca». Istanze, quelle che usciranno da questo monitoraggio a tappeto, che saranno portate all’attenzione delle istituzioni e degli addetti ai lavori. «Auspichiamo un cambio di cultura anche tra noi studenti - l’appello, che rivolge ai suoi coetanei -. Non possiamo pretendere, che le cose cambino, senza essere prima noi artefici di un vero mutamento. Il rispetto è fondamentale. Serve un modo nuovo di utilizzare e vivere i mezzi pubblici».

Sull’agenda della Cps però non c’è solo la questione trasporti: nell’incontro tra i membri del direttivo giovedì scorso si è discusso anche delle iniziative, che si andranno a realizzare nei prossimi mesi. Innanzitutto la Mas, la Mostra artistica studentesca, il cui tema guida scelto quest’anno è quello della città: «Come si vive o si vede la città, ma anche come la si vorrebbe, progettando quella dei sogni». Anche le date della Mas sono già cosa certa: «Si terrà a Sondrio dal 3 al 5 maggio. Inoltre stiamo lavorando alla realizzazione della “Cena della legalità”, che con ogni probabilità – conclude Urbani – sarà il 27 aprile». Se a Sondrio o a Sondalo, come un anno fa, è ancora da stabilire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA