Venerdì 21 Marzo 2014

Meteo, week end con acqua
In montagna torna la neve

Dopo l’inizio di primavera, si ritorna alla pioggia

Hanno il sapore di una beffa le previsioni del tempo per il fine settimana: brutto sabato e domenica, miglioramento lunedì, sia pure con un marcato abbassamento delle temperature.

Queste le previsioni specifiche a cura di 3bmeteo

SABATO: un’area di bassa pressione abbraccia la Regione determinando una giornata di tempo instabile con deboli piogge un po’ su tutti i settori, in intensificazione serale. Nello specifico su pedemontane-alte pianure e Prealpi occidentali cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge, in intensificazione pomeridiana con rovesci anche a carattere temporalesco; su Orobie e Alpi Retiche cieli molto nuvolosi o coperti con deboli nevicate per l’intera giornata, in intensificazione dalla sera. Temperature minime stabili, con estremi di 11°C; massime in forte calo, con punte di 17°C. Venti deboli settentrionali in attenuazione e in rotazione a orientali; molto deboli settentrionali in attenuazione e in rotazione a meridionali in quota. Zero termico nell’intorno di 2100 metri.

DOMENICA: giornata di tempo instabile con acquazzoni o temporali in attenuazione nel corso della serata. Nello specifico su basse pianure occidentali, pedemontane-alte pianure, Prealpi occidentali e Prealpi orientali cieli molto nuvolosi o coperti con piogge e rovesci anche temporaleschi. In serata attenuazione dei fenomeni. Temperature minime in calo, con estremi di 8°C; massime in aumento, con punte di 14°C. Venti deboli settentrionali in attenuazione; molto deboli settentrionali in attenuazione e in rotazione ai quadranti sud occidentali in quota. Zero termico nell’intorno di 1450 metri.

LUNEDI’: tempo stabile e perlopiù soleggiato. Nello specifico su le Prealpi occidentali giornata con tempo variabile, con maggiori schiarite durante il pomeriggio. Temperature minime in forte calo, con estremi di 4°C; massime stabili, con punte di 13°C. Venti deboli settentrionali in rotazione ai quadranti nord-occidentali; molto deboli settentrionali in attenuazione e in rotazione ai quadranti nord-occidentali in quota. Zero termico nell’intorno di 1250 metri.

© riproduzione riservata