Metano nelle frazioni. Con il nuovo cantiere arrivano gli sconti
Campovico è la prima frazione a ottenere il gas metano

Metano nelle frazioni. Con il nuovo cantiere arrivano gli sconti

La delibera: il Comune di Morbegno in previsione dei lavori ha deciso

di incentivare gli allacci degli utenti privati alla condotta. Dopo anni di attesa e una petizione ci sarà la rete del gas.

Scatta lo sconto sul contributo di allacciamento, pari al 50% dell’attuale, per tutti gli utenti che chiederanno l’allacciamento contestualmente alla posa delle condotte nelle frazioni retiche sull’Adda.

Lo certifica la recente decisione dell’amministrazione comunale morbegnese a pochi giorni dall’avvio della posa del metano nella frazioni al di là del fiume Adda, che vedranno finalmente risolta una problematica che si trascina da anni e per la quale nel 2010 era stata promossa una petizione di 450 firme. Nei primi giorni di settembre si partirà da Campovico per poi passare alla metanizzazione di Paniga e Desco il prossimo anno. Saranno contattati circa 300 potenziali clienti, prevedendo un intervento di quasi mezzo milione di euro. Si inizierà da via Roma per poi proseguire nelle zone limitrofe e nel giro di tre, quattro mesi le opere dovrebbero essere concluse.

Durante i lavori di Retegas le vie subiranno dei restringimenti, ma sarà garantito il senso unico alternato e l’accesso alle residenze. Contemporaneamente saranno eseguite le opere legate al sistema idrico da parte di Sem (Società elettrica morbegnese), evitando così di scavare in due rate per la posa dei sottoservizi e quindi evitando di creare nuovi disagi agli abitanti. «Si tratta di un intervento significativo e atteso dalla popolazione - ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Santi -, oltre al servizio abbiamo sottoscritto le agevolazioni per fare applicare uno sconto sugli allacciamenti del 50%». È lunga la vicenda della metanizzazioni delle frazioni sull’Adda. Nel 2013 l’allora amministrazione comunale approvò la convenzione fra i Comuni della provincia che affidavano a Sondrio il ruolo di stazione appaltante che poi avrebbe individuato il gestore per la distribuzione del gas naturale. Era la conclusione di un lungo iter che fissò il nuovo assetto per la distribuzione del gas naturale.

A partire dal 1988 il Comune stipulò la convenzione con Camuzzi per la somministrazione di gas combustibile sino alla distribuzione del gas nel 1992. Nel 2002 c’è stato il subentro di Enel Gas a Camuzzi. Poi è toccato alla legge 51 del 2006, che introduceva una disciplina transitoria per le concessioni in corso. Nel 2010 è introdotto il concetto di Atem (Ambiti territoriali minimi), stabilendo che i singoli Comuni non potevano più indire singolarmente gare per la distribuzione del gas metano. Nel 2011 con il decreto del ministro dello Sviluppo economico e il successivo regolamento si definiscono gli Atem.

Morbegno è inserito nell’Atem Como 3, formato da tutti i Comuni della provincia di Sondrio e da quelli del ramo occidentale del lago di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA