Melloblocco, a sorpresa torna il Consorzio «Abbiamo la struttura per organizzarlo»

Melloblocco, a sorpresa torna il Consorzio «Abbiamo la struttura per organizzarlo»

Dopo la trasferta svizzera dello scorso anno del più grande raduno internazionale di arrampicata sui massi, sembrava ormai palese il fronte comune per riportare la manifestazione là dove era nata e dove si è sempre tenuta, in Valmasino. E invece no.

Dopo le trattative dei mesi scorsi sfociate nell’incontro di gennaio in Regione fra il noto operatore del mondo degli eventi sportivi, Rcs sport , Comune di Val Masino, operatori turistici del posto e detentore del marchio, Michele Comi, per gettare le basi del ritorno del Melloblcco in Valle, ieri, senza alcun segnale premonitore, il consorzio turistico Valtellina di Morbegno che lunedì si riunirà in assemblea dopo le dimissioni del suo presidente, si è detto «disponibile a farsi carico dell’organizzazione del Melloblocco 2019», rispolverando un’idea che nei mesi addietro era già stata lanciata dall’ex presidente Luca Della Sale.

Il consorzio parla di «importante la decisione presa alcuni giorni fa, e comunicata dal Cda al Comune di Val Masino e all’associazione operatori» attraverso una lettera inviata dall’attuale vice presidente del sodalizio, Alan De Rossi, anche al titolare del marchio. Secondo il consorzio sarebbero previste anche le possibili date della manifestazione fissata dal 2 al 5 maggio. Alla base di questa decisione del Cda vi sarebbe la valutazione del Melloblocco come «evento di fondamentale importanza per tutto il mandamento che richiede una complessa macchina organizzativa e conoscenze specifiche che il consorzio è in grado di fornire nell’interesse comune dello sviluppo turistico del territorio. Un’occasione che non può essere più lasciata sfuggire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA