Martedì 01 Aprile 2014

Mello presidiato per un ordigno bellico

Stamattina il disinnesco a Poira

I vigili del fuoco durante la preparazione dell’area scelta per il disinnesco

Sono intervenuti gli artificieri del nucleo speciale provenienti da Civitavecchia, militari del decimo reggimento del Genio guastatori del comando Difesa interregionale del nord di stanza a Cremona, i vigili del fuoco e il personale medico di sicurezza per l’ordigno contenente un liquido chimico che è stato disinnescato oggi a Poira di Mello.

L’esplosivo, una specie di siluro di circa 30 centimetri di lunghezza e 10 di diametro probabilmente sparato da un cannone, era stato rinvenuto a dicembre da un abitante che stava effettuando lavori di pavimentazione nella sua proprietà in frazione Consiglio, a Mello.

La bomba è stata custodita sottochiave in questi mesi fino a oggi. Sul posto erano presenti, per precauzione, anche i vigili del fuoco con il personale specializzato del Nucleo Nbcr, cioè specializzato nell’affrontare emergenze chimico- biologiche, che hanno allestito l’area di decontaminazione, e il personale medico formato per questi casi specifici. Gli artificieri hanno così proceduto al disinnesco dell’ordigno in piena sicurezza.

© riproduzione riservata