Giovedì 28 Agosto 2014

Marito e moglie

muoiono nel crepaccio

Sul posto l’eliambulanza e due tecnici della Stazione del Soccorso alpino con i militari del Sagf della Gdf

Sono due coniugi di mezza età le vittime nell’incidente mortale che ieri pomeriggio ha coinvolto un gruppo di escursionisti tedeschi che stavano effettuando un’uscita nel gruppo del Disgrazia. La quota a cui si è verificato l’infortunio che è costato la vita ai due turisti è di 2.900 metri.

La zona è quella del gruppo del monte Disgrazia, in particolare tra il Monte Sissone e Punta Baroni. Marito e moglie (lei aveva 54 anni) di Berlino, che facevano parte di un gruppo di cinque escursionisti, hanno perso la vita dopo essere scivolati per un centinaio di metri prima lungo il pendio di neve e ghiaccio e poi precipitati in un crepaccio terminale, per una decina di metri.

Le vittime dell’incidente si trovavano alla base della parete che consente di raggiungere il passo attraverso il quale dalla Valmalenco si raggiunge la Valmasino. Sul posto è intervenuta l’eliambulanza e due tecnici della Stazione di Valmalenco del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico con i militari del Sagf della Gdf. L’intervento è cominciato intorno alle 13,45 ed è terminato alle 17. Il percorso seguito dagli escursionisti è un’alternativa meno nota e frequentata rispetto al passo di Mello che consente lo stesso collegamento tra le due valli.

Il gruppo aveva pernottato martedì al rifugio Tartaglione, poi era partito verso la Valmasino, diretto al passo Chiareggio.

© riproduzione riservata