Maltempo, riaperta la strada provinciale della Valmalenco
Molti abitanti che volevano rientrare alle loro abitazioni, nella serata di ieri sono stati costretti a pernottare in alberghi o case di parenti e amici a Sondrio

Maltempo, riaperta la strada provinciale della Valmalenco

È stata riaperta al traffico in serata per gli oltre 6mila residenti di 5 comuni della vallata alpina dopo la frana che lunedì sera aveva interrotto la circolazione nel territorio del Comune di Torre Santa Maria.

Alle 19 di oggi si è spezzato l’isolamento e l’unica strada che collega la Valmalenco al capoluogo e al resto della Valtellina, seppure a senso unico alternato, è stata riaperta al traffico in serata per gli oltre 6mila residenti di 5 comuni della vallata alpina dopo la frana che lunedì sera aveva interrotto la circolazione nel territorio del comune di Torre Santa Maria.

Molti abitanti che volevano rientrare alle loro abitazioni, nella serata di ieri sono stati costretti a pernottare in alberghi o case di parenti e amici a Sondrio. Sul fronte dei disagi causati dall’ondata di maltempo che, da 4 giorni, ha investito anche Valtellina e Valchiavenna oltre ai 180 bloccati al passo dello Stelvio rimangono isolati circa 300 residenti di frazioni di Valdisotto e Valfurva e 40 di Ponte in Valtellina. Oggi un altro smottamento ha interessato Val Masino, comportando la chiusura della strada provinciale 9. E, dopo alcune ore di pausa nelle precipitazioni piovose, per domani, e soprattutto per giovedì, sull’intero territorio provinciale, è annunciato un nuovo peggioramento. Comunque in Valtellina e Valchiavenna gli studenti torneranno domani regolarmente sui banchi. Lo ha annunciato il dirigente dell’Ufficio territoriale scolastico di Sondrio, Fabio Molinari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA