Maltempo, frane e disagi  Chiusa strada in Val Gerola   Tre sfollati a Rasura
Rasura la frana che ha colpito venerdì notte il versante investendo un ricovero di attrezza e la strada provinciale della Valgerola (Foto by Annalisa Acquistapace)

Maltempo, frane e disagi

Chiusa strada in Val Gerola

Tre sfollati a Rasura

Situazione di preallarme anche in Valchiavenna.

Allerta idrogeologico rosso in Valchiavenna, arancione in Valtellina, dove, la situazione, dalla mezzanotte di ieri, è osservata speciale. Due gli smottamenti, verificatisi proprio a quell’ora sulla provinciale numero 7 della Val Gerola, all’altezza di Rasura e di Pedesina. Dieci i metri cubi di materiale terroso scivolato a valle, sulla carrozzabile, a Rasura, più contenuto il distacco a Pedesina. Fortunatamente non si registrano danni alle persone dato che, in quegli istanti, nessuno si trovava a transitare sulla strada, che è stata immediatamente chiusa al traffico. Sul posto, fino a questa mattina i vigili del fuoco del distaccamento di Morbegno, unitamente ai tecnici della Provincia, della Protezione civile e i sindaci dei rispettivi Comuni, Diego Rava e Fabio Ruffoni. Sgomberato, a Rasura, un caseggiato interessato dallo smottamento e considerato in pericolo, per cui le tre persone che vi abitano hanno dovuto abbandonare la loro casa. Intorno alle 9 la strada è stata sgomberata, ma sono in corso i sopralluoghi tecnici. Al momento la carrozzabile è ancora chiusa e la valle isolata, seguiranno aggiornamenti.

Movimento franoso anche a Premiana di Talamona, poco sopra l’abitato, dove si stanno effettuando i sopralluoghi, mentre, nel Sondriese, osservato speciale è il torrente Livrio, a Caiolo, ingrossatosi a dismisura e piuttosto sporco. Vigili del fuoco particolarmente impegnati per allagamenti e piante sulle sedi stradali nelle zone di Morbegno e Colico.

Chiusa, come noto, la provinciale 29 fra Sant’Antonio e Santa Caterina per l’allerta Ruinon, aperta, invece, la comunale per Chiareggio anche se presidiata dalla 7 alle 19 dalla Protezione civile locale e dai geologi.

Sferzata all’inverosimile da vento e pioggia la Valchiavenna, dove tutti i torrenti sono ingrossati a dismisura, tuttavia, al momento, il centro Com allestito ieri sera in Comunità Montana, l’unico, in provincia, data l’allerta rosso, non segnala grosse criticità. Ma il monitoraggio è costante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA